OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016: HAPPENING NELLA TENUTA DEL PRINCIPE PALLAVICINI

In attesa dell’inizio del Girone Invernale della competizione, tutti i Circoli in gara si sono ritrovati per un gustoso fuori programma nella tenuta privata di Colonna della famiglia Pallavicini, sponsor ufficiale delle Olimpiadi Gastronomiche

IMG_0222Roma  –  Approfittando  della  breve  pausa  dopo  la  chiusura  del  Girone  Estivo,  le  Olimpiadi Gastronomiche 2016  si  concedono  un  gustoso  fuori  programma  a  Colonna,  nel  cuore  dei  Castelli Romani,  in  una  delle  tenute  del Principe Pallavicini,  dallo  scorso  anno  main-sponsor  della  seguitissima  manifestazione  ideata  da  Tennis Oggi.

In  sintonìa  con  lo  spirito  della  competizione,  pensata  anche  e  soprattutto  per  cementare  l’amicizia  tra  i soci  dei Circoli partecipanti,  il Principe Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini  ha  voluto riunire tutti  i Sodalizi  in  gara per  un  distensivo  happening  nella  sua  tenuta  vitata  di  Colonna. Un  invito che  ha trovato la  piena  adesione  dei Circoli, presenti  al  gran  completo  insieme  a Sergio Rossi,  ideatore  delle  Olimpiadi  Gastronomiche,  e  a  Michela Rossi,  accademica  della  giurìa che  assegna  i  punteggi  agli  chef  al  termine  delle  gare.

Erano presenti:  il Circolo Magistrati della Corte dei Conti, con  il  gestore Vittorio Palumbo  e  lo  chef Daniele Perfetto, il Circolo Canottieri Lazio  con  lo  chef  Fabiano Ceccarelli,  il  Circolo Canottieri Roma con  lo  chef-gestore  Egidio Longo,  il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo  con  il  direttore  della  Casina Ripetta Luciano Trotta,  il  Roma Polo Club  con  il  gestore  Gianluca Villazzi  e  lo  chef  Baki Molla,  il New Country Club con  il  gestore  del  ristorante  Salvatore Crudele  e  la  chef  Antonella Brenca,  il Circolo Verde Roma  con  il  presidente  Augusto Merletti  e  la chef  Annamaria Borrelli,  il  Circolo Tennis Eur  con  il gestori  Eliana Zitelli  e  lo  chef  Antonio Zappìa,  il Circolo Tennis La Signoretta  con  i  gestori Fabio Lolli  e Barbara Proietto  e  la chef  Paola Fratocchi.

La  famiglia  Pallavicini  è  presente  nel  Lazio  fin  dalla  seconda  metà  del 1600 e  intreccia  la  propira  storia  con quella  della  regione  nei  campi  più  svariati, tra i quali  la  gestione delle  proprietà  agricole  e  vinicole  intorno  a  Roma ha  da  sempre una  parte  molto  importante.  Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini  è  subentrato  nel 2016 alla  guida  dell’azienda  vinicola raccogliendo  il  testimone  dalla  madre Maria Camilla  per  proseguire l’opera di valorizzazione  della  produzione  vinicola  di  famiglia  e  affermarsi  sempre  più  come  protagonista  nella  vitivincultura laziale  di  alta  qualità.

Principe Pallavicini rappresenta il più grande vigneto privato di Frascati con 54 ettari – su 80 complessivamente vitati – dedicati alla coltivazione di uve bianche per la produzione di Frascati DOC. Oltre a quella di Colonna, ha anche la tenuta di Cerveteri nella bassa Maremma. In entrambe si persegue con particolare cura la produzione a basso impatto ambientale mettendo in atto processi rispettosi della salute dell’uomo, come l’adesione dell’azienda al piano di sviluppo rurale con il quale ha realizzato un impianto di depurazione biologica a fanghi attivi che consente lo scarico delle acque di lavorazione in corpi idrici superficiali e il suo riutilizzo nelle fasi di lavorazione.

I vini Principe Pallavicini sono diffusi in Italia e all’estero, caratterizzati dal riconoscere al Frascati un posto d’onore. Il più famoso vino del Lazio è, infatti, il simbolo dell’Azienda. I vini prodotti dalla storica cantina con la sapiente consulenza di Carlo Ferrini, enologo di fama internazionale, sono quattro vini bianchi e sei vini rossi. I bianchi Frascati DOC, Poggio Verde Frascati DOCG, Roma DOC (Malvasia Puntinata), Stillato (Malvasia Puntinata Passito), e i rossi Rubillo IGT Cesanese, Amarasco, Soleggio Cabernet Sauvignon, Syraz, Petit Verdot e Casa Romana accompagnano tutte le portate di ogni menù delle gare delle Olimpiadi Gastronomiche.

Nella foto: il Principe Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini con la marchesa Stefania Scarampi di Pruney


Nessun Commento per “OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016: HAPPENING NELLA TENUTA DEL PRINCIPE PALLAVICINI”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.