OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016: HAPPENING NELLA TENUTA DEL PRINCIPE PALLAVICINI

In attesa dell’inizio del Girone Invernale della competizione, tutti i Circoli in gara si sono ritrovati per un gustoso fuori programma nella tenuta privata di Colonna della famiglia Pallavicini, sponsor ufficiale delle Olimpiadi Gastronomiche

IMG_0222Roma  –  Approfittando  della  breve  pausa  dopo  la  chiusura  del  Girone  Estivo,  le  Olimpiadi Gastronomiche 2016  si  concedono  un  gustoso  fuori  programma  a  Colonna,  nel  cuore  dei  Castelli Romani,  in  una  delle  tenute  del Principe Pallavicini,  dallo  scorso  anno  main-sponsor  della  seguitissima  manifestazione  ideata  da  Tennis Oggi.

In  sintonìa  con  lo  spirito  della  competizione,  pensata  anche  e  soprattutto  per  cementare  l’amicizia  tra  i soci  dei Circoli partecipanti,  il Principe Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini  ha  voluto riunire tutti  i Sodalizi  in  gara per  un  distensivo  happening  nella  sua  tenuta  vitata  di  Colonna. Un  invito che  ha trovato la  piena  adesione  dei Circoli, presenti  al  gran  completo  insieme  a Sergio Rossi,  ideatore  delle  Olimpiadi  Gastronomiche,  e  a  Michela Rossi,  accademica  della  giurìa che  assegna  i  punteggi  agli  chef  al  termine  delle  gare.

Erano presenti:  il Circolo Magistrati della Corte dei Conti, con  il  gestore Vittorio Palumbo  e  lo  chef Daniele Perfetto, il Circolo Canottieri Lazio  con  lo  chef  Fabiano Ceccarelli,  il  Circolo Canottieri Roma con  lo  chef-gestore  Egidio Longo,  il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo  con  il  direttore  della  Casina Ripetta Luciano Trotta,  il  Roma Polo Club  con  il  gestore  Gianluca Villazzi  e  lo  chef  Baki Molla,  il New Country Club con  il  gestore  del  ristorante  Salvatore Crudele  e  la  chef  Antonella Brenca,  il Circolo Verde Roma  con  il  presidente  Augusto Merletti  e  la chef  Annamaria Borrelli,  il  Circolo Tennis Eur  con  il gestori  Eliana Zitelli  e  lo  chef  Antonio Zappìa,  il Circolo Tennis La Signoretta  con  i  gestori Fabio Lolli  e Barbara Proietto  e  la chef  Paola Fratocchi.

La  famiglia  Pallavicini  è  presente  nel  Lazio  fin  dalla  seconda  metà  del 1600 e  intreccia  la  propira  storia  con quella  della  regione  nei  campi  più  svariati, tra i quali  la  gestione delle  proprietà  agricole  e  vinicole  intorno  a  Roma ha  da  sempre una  parte  molto  importante.  Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini  è  subentrato  nel 2016 alla  guida  dell’azienda  vinicola raccogliendo  il  testimone  dalla  madre Maria Camilla  per  proseguire l’opera di valorizzazione  della  produzione  vinicola  di  famiglia  e  affermarsi  sempre  più  come  protagonista  nella  vitivincultura laziale  di  alta  qualità.

Principe Pallavicini rappresenta il più grande vigneto privato di Frascati con 54 ettari – su 80 complessivamente vitati – dedicati alla coltivazione di uve bianche per la produzione di Frascati DOC. Oltre a quella di Colonna, ha anche la tenuta di Cerveteri nella bassa Maremma. In entrambe si persegue con particolare cura la produzione a basso impatto ambientale mettendo in atto processi rispettosi della salute dell’uomo, come l’adesione dell’azienda al piano di sviluppo rurale con il quale ha realizzato un impianto di depurazione biologica a fanghi attivi che consente lo scarico delle acque di lavorazione in corpi idrici superficiali e il suo riutilizzo nelle fasi di lavorazione.

I vini Principe Pallavicini sono diffusi in Italia e all’estero, caratterizzati dal riconoscere al Frascati un posto d’onore. Il più famoso vino del Lazio è, infatti, il simbolo dell’Azienda. I vini prodotti dalla storica cantina con la sapiente consulenza di Carlo Ferrini, enologo di fama internazionale, sono quattro vini bianchi e sei vini rossi. I bianchi Frascati DOC, Poggio Verde Frascati DOCG, Roma DOC (Malvasia Puntinata), Stillato (Malvasia Puntinata Passito), e i rossi Rubillo IGT Cesanese, Amarasco, Soleggio Cabernet Sauvignon, Syraz, Petit Verdot e Casa Romana accompagnano tutte le portate di ogni menù delle gare delle Olimpiadi Gastronomiche.

Nella foto: il Principe Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini con la marchesa Stefania Scarampi di Pruney


Nessun Commento per “OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016: HAPPENING NELLA TENUTA DEL PRINCIPE PALLAVICINI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.