OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016, IL NEW COUNTRY CLUB QUEST’ANNO FA SUL SERIO

Il Circolo di Frascati ha inaugurato il Girone Invernale della competizione ideata da Tennis Oggi con una sontuosa cena che ha visto protagonista la chef Antonella Brenca e il suo menu dominato dai sapori della cucina tradizionale italiana

Roma  –  La  quarta  edizione  delle  Olimpiadi  Gastronomiche  è  ripartita  in  grande stile  dopo  la  breve  pausa seguita  alla  chiusura  del  Girone Estivo. La  prima  tappa  del  Girone Invernale  ha  visto  protagonista  il New Country Club Frascati, uno dei tre Circoli di provincia – insieme al Golf Club Fiuggi e alla Signoretta di Genazzano – di questa accattivante competizione ideata da Tennis Oggi che continua a  regalare  splendide  serate  all’insegna  della gastronomia agonistica.

Il  Club  del  presidente Marcello Molinari  ha  ospitato  venerdì  28  ottobre  la  sesta  delle  dieci  gare  in  programma affidandosi  alla  sua  chef  Antonella Brenca, che  lo  scorso  anno  si  aggiudicò il Premio Genuinità.  Una chef che ha cominciato la  sua  carriera  ai  fornelli  solo  tre anni fa dopo un  passato  da  tennista  agonistica  e  poi  da  tecnico di cardiorianimazione.

Per l’occasione la Brenca ha  servito  un  menu  che  tutti  i  presenti  hanno  giudicato  il  migliore  dei  quattro  relativi alle  altrettante  partecipazioni  del  New Country  alle  Olimpiadi  Gastronomiche. Il sontuoso  aperitivo  che ha aperto la serata ha portato in tavola, come di consueto,  le  prelibatezze  del  Caseificio Sabelli  arricchite  per  l’occasione  da bruschettine  ai  semi  di  lino e  pane  speciale,  marmellata  alle  bacche  di  Goji  e  miele. A  seguire  un  corposo  antipasto: bruschette  all’olio  di  oliva  con  prosciutto  di  Parma  tagliato  a  mano, bocconcini  di  Reggiano 30 mesi, involtino  di melanzana  con  pecorino  di  Fossa, bauletto  di  bresaola con  crema  di  formaggio. Come primo piatto, Antonella Brenca ha optato per pasta e fagioli con tartufo, pappardelle al sugo di cinghiale.  Per  secondo  è  arrivato  in  tavola  un  maialino  al forno  con  patate  al  profumo  di  bosco  su  letto  di  misticanza,  pancetta  e  funghi.

Il  menu  si  è chiuso  con  un  delizioso Mont Blanc – Cialda glassata al cioccolato con granella di nocciole farcita con crema pasticcera e cioccolato.

Tutte  le  portate  sono  state  accompagnate  dai  nobili  vini  della  cantina  del  Principe Pallavicini: Poggio Verde – Frascati Superiore DOCG, Rubillo – Cesanese IGT Lazio,  Stillato – Passito di Malvasia Puntinata.

Al  tavolo  della  Giurìa, i tre  esperti  gastronomi  dell’Accademia Italiana  della  Cucina  Michela Rossi (presidente), Francesco Freda e Gianni Di Sorte  hanno  valutato  attentamente  la  performance  della  chef  frascatana, certamente con  velleità  di  podio  avendo  servito un  menu  che,  senza  perdere  i  connotati  della  cucina  casereccia,  ha privilegiato  al  tempo  stesso  anche  la  qualità,  sia  nella  scelta  dei  prodotti  sia  nel  servizio.

I prossimi appuntamenti delle Olimpiadi Gastronomiche vedranno impegnati nell’ordine il Circolo Canottieri Lazio (venerdì 4 novembre), il Circolo Canottieri Roma (lunedì 14 novembre) e l’Antico Tiro a Volo (venerdì 18 novembre). A chiudere, l’ultima gara in programma al Circolo Canottieri Tevere Remo nella prima decade di dicembre.

Al termine delle 10 gare in programma la giurìa procederà alla composizione del podio con l’assegnazione delle medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, proclamando  “Chef dell’Anno 2016”, nel corso di una cerimonia ospitata dal Circolo vincitore,  il  cuoco che avrà ottenuto  il punteggio più alto.

Nella foto: la chef Antonella Brenca con Sergio Rossi, ideatore delle Olimpiadi Gastronomiche


Nessun Commento per “OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016, IL NEW COUNTRY CLUB QUEST’ANNO FA SUL SERIO”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Giugno 2017

  • Rafael e Roger all'arrembaggio
    I trionfatori dei primi due Slam stagionali vogliono entrambi Wimbledon. Lo svizzero ha saltato il Roland Garros per prepararsi al meglio proprio in vista dei Champioships, lo spagnolo invece ha vinto a Parigi e ora spera che il fisico lo assista anche a Londra..
  • I ventenni Zverev e Ostapenko incalzano
    Il tedesco sta riportando risultati interessanti che per un momento gli hanno fatto agganciare la top-ten, mentre la lettone come prima vittoria sul tour si è presa il titolo del Roland Garros. Teneteli d'occhio!
  • Alex Corretja si racconta
    In un'intervista esclusiva a Tennis Oggi il 43enne spagnolo, ormai brizzolato ma dal fisico integro, ricorda la sua carriera e parla del suo fenomenale connazionale Nadal.