OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016, LA GIURIA INCORONA LO CHEF DELL’ANTICO TIRO A VOLO

Nicolae Strechie dell'Antico Tiro a Volo vince l'oro ed è lo "Chef dell'Anno 2016", argento ex-aequo per Egidio Longo del Canottieri Roma e Daniele Perfetto del Circolo Corte dei Conti. bronzo diviso tra Baki Molla del Roma Polo Club e la coppia Fabio Balsamo-Settimio Scacco del Canottieri Tevere Remo. I verdetti dei giurati dell'Accademia Italiana della Cucina assegnano inoltre al Canottieri Roma il titolo di Campione Olimpico per i risultati del quadriennio 2013-2016.

Roma   –   Dopo  aver  animato  le  serate  dei  più  esclusivi  Circoli  della  Capitale  per  oltre  sei  mesi,  la quarta edizione delle  Olimpiadi  Gastronomiche  è  arrivata  al  momento  del  verdetto  della  giurìa  dell’Accademia Italiana  della  Cucina  –  che  ha  concesso  il  suo  patrocinio  ufficiale alla  manifestazione  fin  dalla  prima  edizione  –   incoronando  “Chef  dell’Anno 2016″  Nicolae Strechie  dell’Antico Tiro a Volo.   Il  suo  sontuoso  menu  ha  dominato  la  Gara  9  del  torneo,  ospitata  il  18  novembre  scorso  nel magnifico  complesso  tardo-ottocentesco  di  Via Vajna  sede  dello  storico  Sodalizio capitolino,  conquistando  i  giurati  che  gli  hanno  assegnato  l’Oro con il  punteggio  più  alto.  Per  la  prima  volta  nella  storia  di  questo  originale  torneo  c’è  stato  un  ex-aequo  per  il  secondo  e terzo  gradino  del  podio:  l’Argento  è  andato   a  Egidio Longo  del  Canottieri Roma e  a Daniele Perfetto  del  Circolo Magistrati Corte dei Conti,   rispettivamente vittoriosi nelle  edizioni  2014  e   2015,  mentre  il  Bronzo  è  stato  diviso  tra  Baki Molla del Roma Polo Club  e  la  coppia  Fabio Balsamo  e  Settimio Scacco  del  Canottieri Tevere Remo. 

Con  questo  risultato  si  è  chiuso  il  quadriennio  olimpico  2013-2016   (che  è  coinciso  con  il  quadriennio  dei Giochi Olimpici)  con  quattro  diversi  vincitori:  nel  2013 Alessandro Pazzaglia  del  Canottieri Tevere Remo,  nel  2014  Egidio Longo  del Canottieri Roma,  nel 2015  Daniele Perfetto del Circolo Magistrati Corte dei Conti e  nel  2016  Nicolae Strechie dell’Antico Tiro a Volo.    La  speciale classifica  per Club  ha  assegnato  al  Canottieri Roma  il  titolo  di  Campione Olimpico  che  spetta  al  Circolo  il  cui  chef,  con  i  suoi  piazzamenti  nel quadriennio   2013/2016,  ha  ottenuto  il punteggio  più  alto.   Il  Sodalizio  giallorosso  ha  chiuso  a  quota  15  punti  precedendo il Circolo  Corte dei Conti  a  quota  13  e  il  Canottieri Tevere Remo a quota 11.  I  quattro  Chef  d’oro  saranno  chiamati  a  disputare  un  Masters  in  programma  a  febbraio  per  contendersi  il  titolo  di  Super Chef  Olimpico.

La  cerimonia  ufficiale  di  premiazione  avrà luogo a  fine  gennaio  (data da definire)  e  tutti  i  protagonisti  della  quarta  edizione   delle  Olimpiadi  Gastronomiche  si  ritroveranno  nella  splendida sede  dell’Antico Tiro a Volo  che  ospiterà  l’evento.  Il  Circolo  del  presidente Michele Anastasio Pugliese  festeggerà  così  il  suo  Nicolae Strechie  che   per  l’occasione  servirà,  coadiuvato  dal  suo staff  e  dai   gestori  Vito Tronnolone  e Mezba  Ahamed Uddin,  il  suo  primo  menù  da  Chef  dell’Anno  2016.

La  quarta  edizione  delle Olimpiadi  Gastronomiche  chiude  così  il quadriennio 2013/2016   confermando il successo di una formula  originale  e  assolutamente  inedita – ideata da Sergio Rossi, storico direttore della rivista Tennis Oggi –  che ha dato origine all’ accattivante  slogan  “Con la Gastronomia Agonistica è nato un nuovo sport“.

IL PODIO

ORO   Nicolae Strechie  Antico Tiro a Volo  

ARGENTO  Egidio Longo  Canottieri Roma

ARGENTO  Daniele Perfetto  Corte dei Conti

BRONZO  Baki Molla  Roma Polo Club  

BRONZO  Balsamo-Scacco  Canottieri  Tevere Remo

ATTESTATI DI QUALITA

PREMIO COREOGRAFIA Indoor  Vittorio Palumbo Corte dei Conti

PREMIO COREOGRAFIA Outdoor  Barbara Proietto e Fabio Lolli  La Signoretta

PREMIO TRADIZIONE  Fabiano Ceccarelli  Canottieri Lazio

PREMIO FANTASIA  Annamaria Borrelli Circolo Verde Roma

PREMIO CREATIVITA’  Antonio Zappìa Tennis Eur 

PREMIO ECCELLENZA “Fuori Porta”  Paola Fratocchi La Signoretta – Genazzano

PREMIO ECCELLENZA “Fuori Porta”  Antonella Brenca  New Country Club – Frascati

Nella foto grande: i giurati Gabriele Gasparro (presidente), Michela Rossi e Gianni Di Sorte

Nella foto piccola: Nicolae Strechie “Chef dell’Anno 2016”

 

 

 


Nessun Commento per “OLIMPIADI GASTRONOMICHE 2016, LA GIURIA INCORONA LO CHEF DELL'ANTICO TIRO A VOLO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • CON LA SUA GASTRONOMIA ESCLUSIVA L’ANTICO TIRO A VOLO PUNTA AL SUCCESSO Oltre duecento tra soci e ospiti hanno affollato i giardini tardo-ottocenteschi del prestigioso Club capitolino per la gara 9 delle Olimpiadi Gastronomiche 2016. Lo chef Nicolae Strechie […]
  • LE DOLCI ACQUE DELL’ANTICO TIRO A VOLO L'ultracentenario Circolo capitolino si gode i successi della Tiro a Volo Nuoto, autentica protagonista nei Campionati Regionali andati in scena a Roma nelle categorie Juniores, Cadetti e Ragazzi
  • VERSO I 100 ANNI La Roma sportiva al completo ha presenziato alla serata di presentazione del libro scritto da Sergio Rossi e Italo Massimo Amati, un racconto appassionato che condurrà idealmente il […]
  • IL CANOTTIERI LAZIO SCENDE IN CAMPO CON LA SUA GASTRONOMIA Il Circolo biancoceleste ha inaugurato il girone invernale delle Olimpiadi Gastronomiche 2014 con il raffinato menù del suo chef Federico Berardi che ha puntato sui sapori di mare
  • OLIMPIADI GASTRONOMICHE, IL VERDE ROMA INAUGURA LA QUARTA EDIZIONE Il Circolo del presidente Augusto Merletti festeggerà sabato 9 luglio il 40.mo anniversario della sua fondazione ospitando la serata inaugurale della quarta edizione delle Olimpiadi […]
  • IN CUCINA CON LO CHEF Una straordinaria serata-evento al Circolo Canottieri Roma, raccontato dalla giornalista Michela Rossi attraverso le pagine del suo libro "In cucina con lo chef", dall'accattivante […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".