RANKING ATP, IN ASCESA FERRER E BERDYCH

Lo spagnolo scavalca Juan Martin Del Potro dopo il trionfo a Buenos Aires, il ceco supera Murray grazie alla vittoria di Rotterdam contro Cilic, che invece firma il best week change tra i primi 30.

TENNIS – Chi vince ha sempre ragione, soprattutto quando arriva il momento di tirare le somme nel ranking del lunedì. Classifica ATP aggiornata dopo i tornei di Rotterdam, Buenos Aires e Memphis, nei quali si sono imposti i favoriti del torneo. I tre vincitori guadagnano una posizione a testa, ma anche i finalisti sconfitti rosicchiano diversi scalini nella graduatoria di inizio settimana.

La manifestazione argentina ha visto il successo di David Ferrer, che si conferma vincitore della Copa Claro per il terzo anno consecutivo. Vittoria in finale contro l’azzurro Fabio Fognini, numero 1 italiano al quattordicesimo posto del ranking. Con il successo sul giocatore sanremese, l’iberico scalza Del Potro dalla quarta posizione e si piazza ai piedi del podio, a 180 punti dal vincitore dell’Australian Open Stanislas Wawrinka. Lo svizzero rimane a distanza siderale dagli intoccabili Nadal e Djokovic.

Va molto bene anche a Tomas Berdych, che si è aggiudicato il torneo di Rotterdam dopo la finale contro Marin Cilic. Il giocatore ceco riesce così nel sorpasso ai danni di Andy Murray, ancora sottotono in questo inizio di stagione. Il britannico cede così la sesta piazza al semifinalista dello Slam australiano, adesso ad appena dieci punti da Del Potro. Cilic, sconfitto invece nell’atto conclusivo, piazza il best week change tra i primi 30 e guadagna otto posizioni: il croato passa così dal trentasettesimo al ventinovesimo posto.

L’ultimo evento, quello di Memphis, fa registrare il ritorno di Kei Nishikori tra i top 15. Il giapponese ha sconfitto Ivo Karlovic nella finale del torneo statunitense, scavalcando Mikhail Youzhny e riportandosi all’interno della speciale cerchia di top players. Anche il bombardiere serbo, sconfitto dal nipponico negli USA, non può lamentarsi: un balzo di ben 24 posizioni vale l’approdo in cinquantaseiesima piazza, dando così maggior fiducia per le prossime uscite.

Tra i primi 100 del ranking, da segnalare anche le dodici posizioni guadagnate da Igor Sijsling dopo la semifinale di Rotterdam. Adesso l’olandese è al 52° posto. Da dimenticare, invece, la variazione di classifica di Julien Benneteau: il francese scende di ben 28 gradini e scivola al sessantasettesimo posto.


Nessun Commento per “RANKING ATP, IN ASCESA FERRER E BERDYCH”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ROTTERDAM, MURRAY E DEL POTRO FUORI AI QUARTI Inaspettata eliminazione del britannico, che cede in due set a Marin Cilic e saluta la manifestazione olandese ai quarti di finale. Fuori anche l'argentino contro Gulbis, avanti Berdych. […]
  • RANKING ATP, FERRER SCALZA MURRAY E SALE SUL PODIO Lo spagnolo scavalca l'inglese al terzo posto. Qualificati alle Finals i primi cinque del ranking, ma il forfait di Murray apre anche al nono posto. In corsa anche Gasquet e Raonic.
  • ATP: SI GIOCA A ROTTERDAM, BUENOS AIRES E MEMPHIS Tennis. Tempo di Atp. Il 500 di Rotterdam vede le presenze di Murray e Del Potro con Seppi che è chiamato all'impresa con Berdych, A Buenos Aires Fognini cerca il bis dopo la vittoria a […]
  • RANKING ATP: FEDERER SPRECA, GASQUET PROVA IL COLPACCIO Lo svizzero perde la finale di Basilea e rimanda l'accesso alle Finals. A Bercy scontro Tsonga-Gasquet, con Wawrinka che attende per chiudere il discorso qualificazione.
  • ATP, IL RANKING DEI FORFAIT La racchetta maschile non regge tanto più di quella femminile: negli ultimi cinque anni, l'attuale top 10 ATP ha contato 40 ritiri, appena sette in meno delle colleghe della WTA. Fuori dai […]
  • RANKING ATP, SALGONO RAONIC E DIMITROV Classifica settimanale, il canadese scalza Ferrer dalla sesta posizione. Il bulgaro, a braccetto con Murray, sfrutta la fisiologica discesa del lungodegente Del Potro. Perde Isner, su Gulbis e Gasquet

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora