RANKING ATP, NOLE PRESSA MURRAY: RISORGE DIMITROV

Scopriamo le principali variazioni della prima classifica Atp dell'anno in campo maschile

Tennis. E’ stata una settimana elettrizzante, quella d’esordio in campo maschile. Tre tornei con finali divertenti ed inaspettate per certi versi, con vincitori che potrebbero da questo successo trarre giovamento in vista della nuova stagione.

Su tutti, è il caso di Dimitrov: il bulgaro torna a sollevare un trofeo a distanza di quasi tre anni, dopo aver perso ben 3 finali nel 2016. La vittoria su Nishikori a Brisbane lo riporta nella top 15, non lontano da quelle posizioni che sembravano competerli ampiamente fino a pochi anni fa, quando esplose nel 2011 raggiungendo la semifinale a Wimbledon.

La testa dell’Atp è sempre di Murray, perdente in tre set nella finale di Doha con Djokovic: i due sono separati da appena 780 punti. In vista di Melbourne ha però tutto da perdere Nole, che difende il titolo, vinto proprio all’ultimo atto con lo scozzese che per mantenere la n.1 non può però rischiare una precoce eliminazione.

Si registra una sola modifica nella top ten, tra l’altro non dettata da particolari risultati ottenuti dai due giocatori nella settimana uscente: Monfils rileva la sesta posizione da Cilic, eguagliando la best ranking toccata a novembre dopo una grande annata che lo ha visto ottenere i migliori risultati in carriera a Melbourne raggiungendo i quarti e agli Us Open con l’incredibile semifinale contro Djokovic.

Sale alla n.13 Bautista Agut, best ranking raggiunto grazie al trionfo a Chennai. Fa tristezza vedere Federer calare ancora, adesso è n.17, ma in compenso il mondo del tennis torna a goderne le gesta in Hopman Cup, in attesa di vederlo nei match ufficiali. Meritevole di menzione il finalista di Chennai, il russo Medvedev, che sale fino alla n.65 con un salto di ben 34 posizioni.

Gli italiani: n.1 d’Italia è sempre l’over Lorenzi alla n.41, guadagna due posizioni senza far nulla Fognini ora n.47, lontano Seppi alla n.85 (+2).


Nessun Commento per “RANKING ATP, NOLE PRESSA MURRAY: RISORGE DIMITROV”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora