RANKING WTA, KERBER TORNA SECONDA

La finale persa contro Serena Williams vale il +2 della tedesca, seconda davanti a Muguruza e Radwanska. Svetlana Kuznetsova torna in top ten a 31 anni

TENNIS – La chiusura di Wimbledon lascia in eredità, oltre ai record su record di Serena Williams, anche i numerosi cambiamenti nella classifica del circuito femminile. Il ranking WTA, ovviamente, vede saldamente in testa l’americana, che si è aggiudicata il singolare e il doppio in coppia con sua sorella Venus, ma alle sue spalle comincia l’ennesima bagarre per chi dovrà conquistare il titolo di principale avversaria durante l’avvicinamento al prossimo Slam, quello di Flushing Meadows.

La gerarchia imposta dalle due settimane britanniche si rinnova, almeno per quel che riguarda le prime due posizioni, anche in graduatoria generale. Alle spalle della campionessa c’è la finalista: Angelique Kerber torna in seconda posizione, scalzando la vincitrice del Roland Garros, Garbine Muguruza, adesso terza, e Aga Radwanska, scesa al quarto posto. Halep e Azarenka rimangono alle spalle senza alcun movimento di classifica, ma adesso c’è Venus ad insidiarle: la sorella maggiore scalza Roberta Vinci dalla numero 7, con la tarantina che adesso è tallonata da Carla Suarez-Navarro e soprattutto Svetlana Kuznetsova. La russa torna in top ten a 31 anni, dopo un periodo in cui sembrava ormai destinata ad un lento declino.

Fuori dalle prime dieci, invece, Madison Keys e Petra Kvitova. L’americana è undicesima, la ceca è tredicesima e deve dimostrare di non essere ormai in calando. Nel mezzo c’è Dominika Cibulkova, che piazza un +6 in classifica ed è ora al dodicesimo posto. In ascesa anche Sam Stosur, che guadagna due posizioni ed insidia la bi-campionessa del 2011 e 2014, mentre Belinda Bencic e Timea Bacsinszky perdono terreno. Ad approfittarne è Karolina Pliskova, che si piazza tra le due elvetiche al sedicesimo posto. Chiudono le prime venti le ottime Konta e Pavlyuchenkova, in ascesa dopo la prova londinese, ed Elina Svitolina.

Le italiane, infine, hanno poco da festeggiare dopo quanto accaduto all’All England Club. Certificato il sorpasso di Venus ai danni della Vinci, c’è da segnalare l’immobilismo di Sara Errani in ventunesima posizione, mentre Camila Giorgi scende dal gradino numero 67 al numero 78. Unico sorriso è quello di Karin Knapp, che passa dalla 90 alla 87. Francesca Schiavone chiude il blocco avvicinandosi al centesimo posto: numero 101 in classifica, dopo aver guadagnato dieci posizioni.

Si chiude così, dunque, l’aggiornamento post-Wimbledon con tutti gli scossoni tipici dello Slam. Archiviata la stagione sull’erba, è il momento di concentrarsi sul percorso d’avvicinamento che porterà agli US Open di fine estate, passando per la trafila della tournèe americana e non solo. Le donne del tennis sono già pronte a tornare in campo.


Nessun Commento per “RANKING WTA, KERBER TORNA SECONDA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.