RIO 2016: VESNINA-MAKAROVA COPPIA TUTTA D’ORO

Si aggiudica la medaglia d'oro di doppio femminile la coppia russa Vesnina-Makarova che ha battuto in un doppio 6-2 le elvetiche Martina Hingis e Timea Bacsinszky

Tennis – Conquistano la medaglia d’oro di doppio femminile alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 Elena Vesnina e Ekaterina Makarova, che hanno battuto 6-4 6-4 la coppia elvetica formata da Martina Hingis e Timea Bacsinszky.

Nel primo set le svizzere erano partite con convinzione portandosi subito in vantaggio sul 2-1, ma la compagine russa è a quel punto partita all’attacco pareggiando e strappando, oltre al servizio elvetico, il principale set. Il secondo set è stato un inseguimento continuo in cui nessuna della due squadre ha voluto mollare l’osso. La grande armata russa femminile è però riuscita, dopo 44 minuti, a piegare al suo volere il duo Hingis-Bacsinszky e a decretarsi campione olimpico.

La coppia Vesnina-Makarova è un duo già rodato dal 2012, che ha ottenuto importantissime vittorie come la Fed Cup 2008, Pechino 2012, Mosca 2012, Indian Wells e French Open 2013, US Open 2014 e Montreal 2015.  

Questa vittoria ha sicuramente portato una ventata di aria fresca (e pulita) allo sport russo….

 


Nessun Commento per “RIO 2016: VESNINA-MAKAROVA COPPIA TUTTA D'ORO”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora