ROMA, BERDYCH NON SBAGLIA

In campo a Roma, scattano gli Internazionali d'Italia. Il ceco liquida Mischa Zverev in due set, il resoconto del lunedì maschile

TENNIS – È il momento di spostare i riflettori del circuito maschile sul Foro Italico, partono gli Internazionali d’Italia e il tabellone degli uomini non si fa attendere per quel che riguarda i primi segnali di chi scende in campo lunedì. La settimana di Roma, in attesa di vedere i top players del ranking mondiale, parte da chi punta a ritagliarsi uno spazio importante nelle fasi conclusive del torneo.

Partire con il piede giusto è fondamentale e lo sa bene Tomas Berdych, tra gli osservati speciali del day-one nella città capitolina. Il tennista ceco, atteso dal match non esattamente comodo contro Mischa Zverev, risponde ugualmente presente con un 7-6 6-4 che gli permette l’accesso alla fase successiva. Il tie-break combattuto, vinto 9-7, dimostra la difficoltà del suo esordio. Leggermente più complicato, invece, il compito di Goffin: il brasiliano Bellucci vince il tie-break del primo set, costringendo il belga a rimontare e vincere 6-4 al terzo set.

Si passa poi alle sorprese di giornata, o comunque alle sfide maggiormente in discussione. Sam Querrey riesce a vincere in due set contro Lucas Pouille, in un confronto che si gioca sui centimetri di due tie-break parecchio tirati: l’americano chiude 8-6 il primo e 10-8 il secondo, estromettendo il francese. Male Bernard Tomic, che vince il tie-break del primo set prima di subire il ritorno di Struff, che si impone 6-1 6-4 nei due parziali successivi.

Due successi in due set chiudono il recap di giornata. Kyle Edmund batte 6-4 6-3 il portoghese Joao Sousa, mentre Florian Mayer concede un game in meno al non irresistibile Monteiro: 6-4 6-2 il finale per il tedesco. Ancora in campo Del Potro-Dimitrov, mentre chiuderà la tabella di marcia odierna il match tutto statunitense tra Harrison e Donaldson.

Domani si torna in campo per il programma del martedì. Luci, ovviamente, su Andy Murray e Novak Djokovic. Lo scozzese se la vedrà con Fabio Fognini nel match sicuramente più sentito di giornata per quel che riguarda il pubblico del Foro, mentre Nole affronterà Aljaz Bedene in una sfida da non sottovalutare.


Nessun Commento per “ROMA, BERDYCH NON SBAGLIA”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora