ROTTERDAM, MURRAY E DEL POTRO FUORI AI QUARTI

Inaspettata eliminazione del britannico, che cede in due set a Marin Cilic e saluta la manifestazione olandese ai quarti di finale. Fuori anche l'argentino contro Gulbis, avanti Berdych. Stasera Sijsling-Kohlschreiber

TENNIS – Comincia male il weekend dei big. Il torneo ATP di Rotterdam, giunto ai quarti di finale, si rivela fatale a due dei protagonisti della manifestazione. Eliminati, infatti, Andy Murray e Juan Martin Del Potro: il britannico cede a Cilic, l’argentino saluta il cemento olandese per mano di Gulbis. L’unico che rispetta il pronostico è Tomas Berdych, avanti contro Jerzy Janowicz.

Il ceco inaugura il venerdì dell’Ahoy Rotterdam con un successo sofferto contro il polacco, sorpresa dell’ultimo torneo di Wimbledon. Il top 10 si impone a fatica 6-7[9] 6-2 6-4 dopo due ore e mezza di battaglia. Il giovane outsider chiude il primo set dopo aver sprecato il servizio sul 5-4, ma soprattutto dopo due set point annullati al suo avversario. Una sfida psicologica che potrebbe favorire Janowicz, ma Berdych reagisce alla grande: vince nettamente la seconda partita, poi affonda il colpo nel terzo gioco del set decisivo e archivia la pratica al quarto match point.

Nel pomeriggio parte l’ecatombe dei favoriti: Del Potro viene sorpreso dal lettone Gulbis, che si impone facilmente 6-3 6-4. Sudamericano impreciso alla battuta, baltico più lucido ed efficace nel conservare il proprio turno. L’affondo letale arriva a cavallo tra primo e secondo set: Gulbis strappa il servizio all’ottavo game della prima e al terzo della seconda partita, senza concedere nulla a Delpo. Il colosso di Tandil annulla tre match point, ha l’occasione di riequilibrare il set con una palla break, ma cede alla quarta palla dell’incontro.

Non finisce qui. Anche Andy Murray abbandona Rotterdam e lo fa con lo stesso punteggio. Cilic, in serie positiva dopo la vittoria di Zagabria, batte il campione in carica di Wimbledon con il risultato di 6-3 6-4 in appena 73 minuti di gioco. Il croato strappa il primo break al secondo game: scozzese impalpabile nella prima frazione, tanto da non conquistare nemmeno una palla per annullare lo svantaggio. Secondo set che si trascina senza scossoni fino al quinto gioco, quando Cilic concede il bis e si porta avanti. La reazione di Murray è timida e non basta ad evitare l’eliminazione.

Adesso il tennista di Medjugorje attende il vincitore dell’ultimo quarto di finale, quello tra Sijsling e Kohlschreiber, in corso di svolgimento. Nella parte alta del tabellone, Berdych e Gulbis si sfideranno per un posto nella finale del torneo olandese. Si parte domani alle ore 14:00.


Nessun Commento per “ROTTERDAM, MURRAY E DEL POTRO FUORI AI QUARTI”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Giugno 2017

  • Rafael e Roger all'arrembaggio. I trionfatori dei primi due Slam stagionali vogliono entrambi Wimbledon. Lo svizzero ha saltato il Roland Garros per prepararsi al meglio proprio in vista dei Champioships, lo spagnolo invece ha vinto a Parigi e ora spera che il fisico lo assista anche a Londra..
  • I ventenni Zverev e Ostapenko incalzano. Il tedesco sta riportando risultati interessanti che per un momento gli hanno fatto agganciare la top-ten, mentre la lettone come prima vittoria sul tour si è presa il titolo del Roland Garros. Teneteli d'occhio!
  • Alex Corretja si racconta. In un'intervista esclusiva a Tennis Oggi il 43enne spagnolo, ormai brizzolato ma dal fisico integro, ricorda la sua carriera e parla del suo fenomenale connazionale Nadal.
 

Abbonati ora