SAM QUERREY, LA PRIMA VITTORIA CONTRO NADAL NON SI DIMENTICA

Il nuovo campione di Acapulco Sam Querrey si gode il nuovo titolo, il nono in carriera, e la prima vittoria sul suo avversario Rafael Nadal.

Tennis. È Sam Querrey il nuovo eroe della settimana grazie alla conquista del titolo di Acapulco da sfavorito contro Rafael Nadal. Un nono titolo che arriva in un momento particolare della carriera dello statunitense.

All’età di 29 anni, il tennista di San Francisco torna alla vittoria dopo l’ultima ottenuta nel 2016 sul cemento di Delray Beach. Ad Acapulco contro Nadal, Querrey supera se stesso sfatando il tabù spagnolo, dopo quattro precedenti sconfitte, e battendo nel corso della settimana tre tra i primi migliori 10 della classifica Atp: David Goffin, Dominic Thiem e il maiorchino che al termine della gara si è congratulato con lo statunitense. “È sicuramente un torneo che ricorderò per il resto della mia vita -ha detto Querrey dopo la vittoria- È solo una di quelle settimane in cui mi sentivo bene. Spero di averne altre così.”
Da sfavorito lo statunitense ha sempre tirato fuori il meglio di se: già a Memphis e Belgrado nel 2010 aveva battuto John Isner allora tra i primi 20 della classifica; ma anche l’attuale n.1 Andy Murray nella finale di Los Angeles.
“Dopo la partita contro Goffin, sapevo che avrei potuto andare arrivare lontano qui se continuavo a giocare a quel livello. Sentivo di essere sostenuto, tutti sono stati così gentili, è stato un piacere giocare qui.”

Una vittoria che arriva però in un momento particolare, vista l’età e quella voglia di tornare alla gloria che nel 2011 lo vedeva n.17 del ranking. Attualmente fermo alla 40esima posizione, Querrey dovrebbe ripartire da Acapulco per iniziare a scalare posizioni in classifica in vista dei due master 1000 sul cemento -Indian Wells e Miami-, superficie che finora gli ha regalato 7 dei nove trofei che formano il suo palmares. Ma anche la stagione sulla terra potrebbe portargli soddisfazioni visto il titolo ottenuto a Belgrado proprio su questa superficie. Curioso è il punteggio con il quale finora lo statunitense si è imposto nelle finali: in 6 di queste Querrey ha dovuto conquistare almeno un tiebreak per assicurarsi la vittoria, come è avvenuto ad Acapulco contro Nadal dove è terminata 6-3, 7-6. 

 


Nessun Commento per “SAM QUERREY, LA PRIMA VITTORIA CONTRO NADAL NON SI DIMENTICA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.