SHARAPOVA, RIENTRO AD APRILE

Gli ultimi tre mesi d'astinenza, poi il ritorno in campo. Maria Sharapova sarà ai nastri di partenza del torneo di Stoccarda, in programma a fine aprile

TENNIS – Mercoledì 26 aprile 2017, circa cento giorni per un countdown che rinvigorisce gli appassionati di tennis e, per ovvi motivi, comincia a preoccupare una concorrenza che adesso, dopo la fine del regno Williams in vetta al ranking femminile, dovrà vedersela anche con lei. Maria Sharapova cerchia in rosso la data del suo calendario, che la vedrà nuovamente in campo a partire dai tornei della Germania.

Stoccarda è la location concordata per il ritorno all’attività agonistica, dopo un polverone che ne ha quasi spezzato la carriera. Il Porsche Tennis Grand Prix rappresenterà la tappa che porrà fine a 15 mesi di inattività, dovuta alla squalifica per l’utilizzo del Meldonium dal 2006 e, dall’1 gennaio 2016, farmaco divenuto illegale senza che la russa ne venisse informata. Inizialmente, Masha era stata bandita per due anni dal circuito femminile, con una riduzione a 15 mesi per mano del TAS dopo la sua ammissione del marzo scorso.

Se l’attesa aumenta il desiderio, i tre mesi che separano la Sharapova dal rientro sui campi della racchetta rosa saranno ancor più lunghi dei precedenti. Tuttavia, è l’entusiasmo a farla da padrone: “È incredibile, finalmente vedo la luce in fondo al tunnel. Non vedo l’ora di tornare a fare ciò che amo di più, sarà un’emozione enorme tornare in campo davanti ad un pubblico che mi ha sempre regalato grandi soddisfazioni“. Il trofeo di Stoccarda, infatti, è finito nella sua bacheca per tre anni consecutivi dal 2012 al 2014. Il benestare arriva anche dal CEO e presidente della WTA, Steve Simon: “È un bene che la sua nuova carriera cominci dal quarantesimo anniversario del torneo di Stoccarda. I tifosi saranno entusiasti di rivederla all’opera dopo quasi un anno e mezzo lontano dal circuito“.

L’organizzazione della kermesse tedesca ha concesso una wild card alla tennista siberiana, che dunque scenderà in campo nell’ultima settimana di aprile. Una notizia che, di riflesso, tocca anche gli Internazionali d’Italia, visto che la Sharapova sarà abile e arruolabile per l’edizione 2017, che andrà in scena a partire dal 14 maggio. Dal Foro Italico, poi, i riflettori si sposteranno su ciò che sarà in grado di fare al Roland Garros.


Nessun Commento per “SHARAPOVA, RIENTRO AD APRILE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MASHA, UNA MUCCA DIVENTATA TIGRE La Sharapova, con la vittoria a Stoccarda, ha ottenuto la sua ottava vittoria sulla terra battuta, la sesta negli ultimi tre anni. E con degli espedienti tattici e tecnici sembra una delle […]
  • ROAD TO SINGAPORE, IL 2015 DI MARIA SHARAPOVA La siberiana approda alle Wta Finals da numero 3 della Race. L’atto finale della stagione diventa decisivo per lei dopo un'annata caratterizzata da tanti infortuni. E le servirà anche per […]
  • TOP TEN: AGA OUT, MASHA BLINDA IL RECORD La Radwanska saluta l'Olimpo della racchetta femminile dopo 187 settimane consecutive, in attesa di sfruttare i prossimi tornei e rientrarci di gran carriera. Ma la Sharapova è già a quota […]
  • OPEN CANADESI, DUBBI E FORFAIT TENNIS – Con la Roger’s Cup alle porte arrivano i primi forfait: dopo i dubbi di Roger Federer, confermata la rinuncia di Maria Sharapova a Toronto e di Jo-Wilfried Tsonga a Montreal.
  • IL MELDONIUM È DOPING? NON PER TUTTI… Secondo Don Catlin, tra gli esponenti più autorevoli della lotta al doping, il Meldonium non sarebbe un acceleratore di prestazioni
  • NA LI: SARA’ LEI LA REGINA DEI GUADAGNI? TENNIS- Maria Sharapova potrà anche essere la giocatrice più invidiata e imitata al mondo, ma la vittoria agli Australian Open 2014 di Li Na stanno mettendo a rischio il suo record di […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2016

  • Andy Murray entra nel 2017 da "number one". Nessun suddito britannico prima di lui era riuscito a salire in vetta alla classifica dell'Era Open, ma lo scozzese ha invece compiuto l'impresa vincendo le Atp Finals proprio davanti al pubblico londinese.
  • L'Argentina sul tetto del mondo. I sudamericani conquistano per la prima volta la Coppa Davis rompendo il "maleficio" che li aveva visti perdere per ben 4 volte in finale. A fare il tifo sugli spalti c'era anche Diego Armando Maradona!
  • Trump e il tennis. Da sempre grande appassionato dello sport della racchetta, il nuovo Presidente degli Stati Uniti non solo è uno spettatore fisso degli US Open, ma da svariati decenni impugna la racchetta con la stessa determinazione che ha mostrato in campagna elettorale.