SMENTITA DEL MANAGER DI PETRA KVITOVA: “TORNERA’ PRESTO”

Petra Kvitova si sta riposando e tornerà presto sui campi, ha dichiarato il suo manager Miroslav Cernosek dopo aver allarmato qualche giorno fa i fans dando, invece, tempi di recupero lunghissimi...

Tennis – Smentisce le sue dichiarazioni Miroslav Cernosek, il manager di Petra Kvitova che qualche giorno fa aveva dichiarato a Sport360, riguardo le condizioni di salute della ceca: “La situazione è più grave di quanto pensassimo in un primo momento. Petra cercherà di tornare a giocare, ma bisogna sapere che non dipenderà da lei“.

Ventiquattro ore dopo è arrivata la smentita: infatti ha precisato che tutto sta procedendo come previsto e che la Kvitova si trova attualmente in un club a Lanzarote, nelle Isole Canarie, per stare lontana dalla pressione mediatica; inoltre, ha affermato che la ceca sta usando già la mano sinistra per tutti i gesti della sua quotidianità, ma comunque ci vorrà un altro po’ di tempo.

Il 20 dicembre 2016, Petra Kvitova è stata aggredita da un rapinatore nella sua casa a Prostejov. Nell’atto di difendersi, la ceca è stata accoltellata alla mano sinistra (è anche mancina) procurandole gravi lesioni ai tendini.

Con la speranza che possa tornare sui campi di Wimbledon, Petra Kvitova dovrà riprendersi non solo fisicamente ma anche psicologicamente.


Nessun Commento per “SMENTITA DEL MANAGER DI PETRA KVITOVA: "TORNERA' PRESTO"”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora