MIAMI, QUALIFICAZIONI: TROPPO BEDENE PER GAIO

Aljaz Bedene estromette Gaio dalla corsa al main draw della Florida, bastano due set. Male anche Napolitano al Challenger di Guangzhou

20/03/17
» Continua
ATP QUITO: GAIO SI, GIANNESSI NO

Quito sorride a Federico Gaio. L’azzurro, contro Joao Souza, vince in rimonta la prima partita nel circuito maggiore della sua carriera. Niente da fare per Alessandro Giannessi

8/02/17
» Continua
QUALIFICAZIONI FRENCH OPEN: ELIMINATI GAIO E ARNABOLDI

Niente da fare per Federico Gaio e Andrea Arnaboldi sconfitti da Andreozzi e Kamke in due set. Le speranze azzurre, per queste qualificazioni, sono riposte in Thomas Fabbiano e Matteo Donati

19/05/16
» Continua
FRASCATI PARLA FRANCESE

Augustin Gensse vince la XIV edizione del Città di Frascati, il Torneo Internazionale da 10mila dollari ospitato dal Tennis Club New Country. Ottima organizzazione e cornice di pubblico, Federico Gaio e Alessandro Colella note liete in chiave azzurra.

2/11/10
» Continua
FINALMENTE GAIO

Grande vittoria per il tennista faentino che al primo turno del Challenger 42.500€ di Reggio Emilia si è imposto al tie-break del terzo set sul francese Josselin Ouanna, numero 145 del mondo, centrando il primo successo in carriera a livello ATP

22/06/10
» Continua

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.