GILBERT: “MURRAY NON SOFFRIRÀ LA PATERNITÀ”

Dopo Federer e Djokovic, un altro membro dei Fab Four è pronto a diventare papà. Brad Gilbert ha fiducia in Andy, soprattutto nell’anno delle Olimpiadi

16/01/16
» Continua
AUGURI BRAD GILBERT, IN EQUILIBRIO TRA I GRANDI

L’ex tennista statunitense, storico allenatore di Andrè Agassi, compie oggi 54 anni. Per lui venti titoli ATP, con vittoria all’esordio, ed una medaglia di bronzo a Seoul. Rimpianti? Quella vittoria nello Slam sempre sfuggita…

9/08/15
» Continua
TONI NADAL A MCENROE: “NON SONO RESPONSABILE PER RAFA”.

Da più parti il consiglio che è stato dato a Rafael Nadal per rilanciarsi e per chiudere positivamente una stagione che da ricordare ha ben poco è stato quello di cambiare allenatore per trovare nuove motivazioni. Zio Tony chiude il caso. O almeno ci prova.

15/07/15
» Continua
AUGURI A CAROLINE WOZNIACKI, LA DANESE VOLANTE

Ventitre tornei Wta vinti in carriera e tante finali perse, comprese due agli Us Open. Numero 1 del mondo conquistato nel 2010. Caroline è una delle tenniste migliori del circus, ma le manca ancora l’acuto.

11/07/15
» Continua
RAFAEL NADAL E LA TESTA DI SERIE AL ROLAND GARROS

Dopo un avvio di stagione tutt’altro che perfetto, Rafael Nadal cerca la forma migliore mentre si discute sulla questione “teste di serie” per il Roland Garros

27/04/15
» Continua

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.