TC PRATO, LA FESTA CONTINUA

Le ragazze pratesi continuano a ricevere riconoscimenti per lo storico tricolore conquistato a Rovereto e ottengono un prestigioso secondo posto alla 16.ma edizione del "Premio Pegaso per lo sport"

Prato   –   Lo hanno voluto, inseguito e pianto, dopo tre finali perse consecutivamente.  Ora che lo hanno vinto se lo vogliono godere fino in fondo, dando libero sfogo alla gioia, ovvero a ciò che è sostanzialmente il senso ultimo di un traguardo raggiunto.  Lo scudetto femminile del TC Prato continua a essere celebrato anche a quasi tre mesi di distanza dal trionfo di Rovereto, quando le ragazze capitanate da Carla Mel hanno spezzato un digiuno lungo 31 anni battendo il TC Genova 1893.  

Ultimo riconoscimento, in ordine di tempo, è stato il secondo posto ottenuto dalle neo campionesse d’Italia alla sedicesima edizione del “Premio Pegaso per lo sport“,  il massimo riconoscimento che la Regione Toscana, in collaborazione con Ussi Gruppo toscano giornalisti sportivi, Coni Toscana e Cip Toscana, assegna ogni anno a un atleta o a una società toscana distintisi nella stagione sportiva precedente per risultati sportivi, etica e fair play. Il TC Prato femminile è stato ovviamente selezionato tra i dodici finalisti del Premio all’interno di un elenco che conteneva nomi prestigiosi, tra i quali l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella, l’aretina Chiara Bazzoni medaglia d’oro nell’atletica ai Giochi del Mediterraneo 2013 e il coach fiorentino di pallanuoto Riccardo Tempestini che, alla guida della Pro Recco, ha vinto scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Le ragazze pratesi hanno quindi passato anche l’ulteriore selezione nella short list di cinque nomi, fino a conquistare un secondo posto ex-aequo con il ventenne pugile fiorentino Fabio Turchi, medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo, dietro alla lucchese Sara Morganti, azzurra paralimpica di equitazione nella specialità del dressage, che si è aggiudicata il premio.   

Appena una settimana prima la festa è andata in scena direttamente nella sede sociale di Via Firenze, quando Carla Mel, Maria Elena Camerin, Zuzana Kucova, Corinna Dentoni, Alexia Virgili, Claudia Romoli, Lucrezia Stefanini, Alessandra Simonelli e Giulia Ferrari hanno ricevuto l’applauso di soci e ospiti accorsi in gran numero.  L’occasione è stata quella della consegna da parte del Comune di Prato del Gigliato, massima onorificenza attribuita dalla città a un personaggio o a una società per porre l’accento sui suoi meriti sportivi.  La festa è stata accompagnata dalla proiezione di un video  che ha riproposto le immagini del trionfo di Rovereto, al termine della quale il presidente Francesco D’Ambrosi  ha voluto chiosare l’evento:  “Era giusto dare importanza a questo successo  – ha spiegato il numero uno del Club toscano –  soprattutto per poter festeggiare insieme ai nostri soci, già presenti numerosi a Rovereto.  Ricevere dalle mani dell’Amministrazione il Gigliato è un onore da condividere con tutti.”

Alle parole del presidente si è associato anche il direttore sportivo Guido Nesti che ha voluto ricordare la promozione nella massima serie della squadra maschile e ha tracciato le linee per la nuova stagione, quando il TC Prato sarà rappresentato nei Campionati Nazionali e Regionali da ben ventitrè formazioni, a conferma del suo ruolo di primissimo piano nell’attività agonistica giovanile e di vertice. “Siamo pronti per un 2014 che sarà molto impegnativo perchè entrambe le squadre, sia quella femminile che quella maschile, giocheranno in A1  e tutte le domeniche saremo impegnati in casa. Voglio esprimere un grazie a tutti quelli che hanno lavorato dietro le quinte ma che sono stati ugualmente fondamentali per ottenere questi straordinari risultati.”

Nella foto, il capitano  Carla Mel riceve il riconoscimento per il secondo posto del TC Prato femminile nella 16.ma edizione del “Premio Pegaso per lo sport”


Nessun Commento per “TC PRATO, LA FESTA CONTINUA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2018

  • "King Roger" forever. Ancora, ancora e ancora... a quasi 37 primavere Federer è di nuovo il "number one" del tennis mondiale, quattordici anni dopo la prima volta. Il giusto coronamento di venti stagioni sul Tour condite da venti titoli Slam.
  • Nostalgia Williams. Un inizio 2018 senza le "Black Sisters" protagoniste sul rettangolo di gioco è sembrato sbiadito. Serena ha prolungato il suo "congedo" di maternità, mentre Venus è partita male. Unica apparizione insieme nel doppio di Fed Cup, perso!
  • Evviva il Fognini nazionale. In Coppa Davis il tennista ligure dà sempre il meglio di sé. Decisivo il suo apporto per superare il Giappone al 1° turno, ma nei quarti previsti a Genova dovrà superarsi guidando l'Italia contro i francesi campioni in carica.