TENNIS: AUSTRALIAN OPEN. QUALIFICAZIONI, 3 AZZURRI ANCORA IN CORSA

sabato, 13 gennaio 2018
MELBOURNE (AUSTRALIA) - Lorenzo Sonego e Salvatore Caruso raggiungono Matteo Berrettini al turno decisivo delle qualificazioni degli Australian Open, primo Slam del 2017 (al via lunedi' sul cemento della metropoli australiana), un po' rallentate dalla pioggia che sta cadendo su Melbourne da un paio di giorni. Il 22enne di Torino, numero 214 Atp, nel match che vale l'accesso al tabellone principale sfidera' domenica l'australiano Bernard Tomic, numero 143 del ranking mondiale e 29esima testa di serie delle qualificazioni, mentre il 25enne siciliano di Avola, numero 206 Atp, si giochera' un posto nel main draw con il francese Mathias Bourgue, numero 161 del ranking, che ha eliminato il Next Gen statunitense Taylor Fritz, numero 105 Atp e prima testa di serie delle "quali". Quanto a Berrettini, oggi il 21enne romano, numero 127 del ranking mondiale e ventesima testa di serie, affronta lo statunitense Denis Kudla, numero 176 Atp, incontro che mette in palio l'ingresso al tabellone principale del torneo. Si sono fermati al secondo turno invece Stefano Napolitano e Alessandro Giannessi. . glb/com
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.