TENNIS: TORNEO INDIAN WELLS. FEDERER TRIONFA, WAWRINKA KO

lunedì, 20 marzo 2017
INDIAN WELLS (USA) - Si', il Re e' tornato. Quello di Melbourne non e' stato un lampo isolato perche' Roger Federer concede il bis sul cemento californiano di Indian Wells. Il Divino iscrive il suo nome per la quinta volta nell'albo d'oro del "BNP Paribas Open", primo Atp Masters 1000 stagionale con un montepremi di 6.993.450 dollari, aggiudicandosi per la 20esima volta su 23 confronti il derby svizzero con l'amico Stan Wawrinka: 6-4 7-5 il finale a favore di Federer, che continua cosi' a risalire la classifica Atp fino alla sesta posizione. Zero set concessi, appena un break subito il bilancio del torneo del 35enne fuoriclasse di Basilea, che nel primo set tiene un'altissima percentuale di prime palle e strappa il servizio alla prima chance, nel decimo game che gli consente di andare in vantaggio. La reazione di Wawrinka e' immediata, con Federer che si fa strappare il servizio in apertura di secondo parziale salvo poi piazzare quasi subito il controbreak. Il 31enne di Losanna comincia a calare, sbaglia qualche rovescio di troppo e l'incontro finisce nelle mani di Federer che al primo match point chiude i conti. "E' stata un'altra settimana da favola - confessa l'ex numero uno del mondo - Spero che il mio fisico mi consenta di continuare a giocare cosi'. Mi era dispiaciuto non essere qui lo scorso anno, ho giocato a Indian Wells per la prima volta 17 anni fa ed essere ancora qui e vincere e' una sensazione fantastica". Lo svizzero, al 90esimo titolo in carriera, diventa anche il tennista piu' vecchio a vincere un Masters 1000 (e' gia' a quota 25), battendo il precedente primato di Andre' Agassi, campione a Cincinnati nel 2004 a 34 anni. Federer, tra l'altro, non vinceva a Indian Wells dal 2012 mentre aveva perso le finali del 2014 e del 2015. . glb/red
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".