TENNIS: TORNEO TIANJIN. VINCE LA PIOGGIA, SEMIFINALI SLITTANO A DOMANI

sabato, 15 ottobre 2016
TIANJIN (CINA) - Ha vinto la pioggia al "Tianjin Open", torneo Wta International dotato di un montepremi di 500mila dollari in corso sui campi in cemento di Tianjin, in Cina, costringendo gli organizzatori a rinviare a domenica le semifinali. Nella parte alta del tabellone e' stata interrotta sul 3-6 7-5 3-3 la sfida tra Shuai Peng, scesa al numero 182 del ranking mondiale per via di una serie di problemi fisici - la giocatrice di casa, in gara grazie ad una wild card, ha beneficiato all'esordio del ritiro della connazionale Shuai Zhang, settima favorita del seeding, e nei quarti del forfait della polacca Agnieszka Radwanska, numero uno del tabellone - e la macedone Danka Kovinic, numero 63 del ranking mondiale (non ci sono precedenti). Nella parte bassa, invece, non sono nemmeno scese in campo la statunitense Allison Riske, numero 56 Wta, e la russa Svetlana Kuznetsova (nella foto), numero 8 del ranking mondiale e seconda testa di serie del torneo, ancora a caccia dei punti necessari per qualificarsi per le Atp Finals di Singapore. La 31enne di San Pietroburgo si e' aggiudicata tutte e quattro le sfide precedenti contro la 26enne di Pittsburgh. . mc/red
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2018

  • "King Roger" forever. Ancora, ancora e ancora... a quasi 37 primavere Federer è di nuovo il "number one" del tennis mondiale, quattordici anni dopo la prima volta. Il giusto coronamento di venti stagioni sul Tour condite da venti titoli Slam.
  • Nostalgia Williams. Un inizio 2018 senza le "Black Sisters" protagoniste sul rettangolo di gioco è sembrato sbiadito. Serena ha prolungato il suo "congedo" di maternità, mentre Venus è partita male. Unica apparizione insieme nel doppio di Fed Cup, perso!
  • Evviva il Fognini nazionale. In Coppa Davis il tennista ligure dà sempre il meglio di sé. Decisivo il suo apporto per superare il Giappone al 1° turno, ma nei quarti previsti a Genova dovrà superarsi guidando l'Italia contro i francesi campioni in carica.