THIEM E TOMIC IN SEMIFINALE AD ACAPULCO

A san Paolo avanzano Pablo Cuevas e Dusan Lajovic. Fuori invece la testa di serie numero uno Benoit Paire

TENNIS – Si è definito il quadro delle semifinali del torneo Atp 500 di Acapulco. Saranno Bernard Tomic, Dominic Thiem, Alexander Dolgopolov e Sam Querrey infatti a giocarsi un posto per la finalissima.

TOMIC

Nel primo quarto finale, l’australiano ha dovuto sudare forse più del previsto per avere la meglio di Ilya Marchenko, sconfitto con un doppio 7-5. Nel primo set Tomic è andato subito avanti di un break sul 2-0, ma l’ucraino ha recuperato tornando in partita sul 5-5. A quel punto però l’australiano ha giocato con grande solidità e, nel dodicesimo game, ha strappato nuovamente il servizio a Marchenko per il 7-5 che lo ha portato avanti nel punteggio. Nel secondo parziale poi i due giocatori si sono scambiati subito due break, ma l’ucraino ha allungato nuovamente nel settimo gioco e, sul 5-4 in suo favore, è andato a servire per il set. Tomic però non ha mollato, ha ottenuto il contro-break e ha infilato altri due game consecutivi fino al definitivo 7-5 che gli ha consegnato la vittoria.

Ora l’australiano in semifinale incontrerà Alexander Dolgopolov, che ha regolato Robin Haase con un doppio 6-3 al termine di un match in cui l’ucraino ha confermato il buon momento di forma che sta attraversando. L’olandese infatti, a parte il contro-break ottenuto in apertura di primo set (per il momentaneo 1-1) non ha avuto chance sul servizio del suo avversario, che invece gli ha sempre messo tanta pressione anche in risposta.

THIEM

Molto convincente poi è stata anche la prestazione di Dominic Thiem, che nel match più atteso di giornata ha battuto in due set (7-5 6-2) Grigor Dimitrov. L’austriaco ha confermato la grande solidità messa in mostra in queste ultime settimane, impedendo al suo avversario di giocare il suo tennis: dopo una fase iniziale in cui i due giocatori si sono strappati il servizio a vicenda (per il momentaneo 2-2), Thiem ha cambiato decisamente marcia, riuscendo a piazzare l’allungo decisivo del primo set nell’undicesimo game, per poi chiudere i conti sul 7-5. Nel secondo parziale poi l’austriaco ha continuato a spingere, ha ottenuto subito un break e ha gestito senza problemi i propri turni di battuta, portando a casa un ulteriore break nel settimo game che lo ha mandato a servire per il match sul 5-2: a quel punto la testa di serie numero 4 del torneo messicano non ha avuto alcun problema e, tenendo il servizio a “zero”, ha archiviato la vittoria sul definitivo 6-2.

Ora Thiem per un posto in finale se la vedrà con Sam Querrey, che ha superato in rimonta  (2-6 6-4 6-4) il giovane connazionale Taylor Fritz. Querrey è stato bravo a non uscire mentalmente dalla partita dopo aver perso il primo parziale, anche perché nei due successivi a fare la differenza sono stati appena due break, sui quali Querrey ha costruito la vittoria facendo valere la sua maggiore esperienza.

SAN PAOLO

Spostandoci quindi a San Paolo, si è delineato il quadro dei quarti di finale dopo i match recuperati nella giornata del 25 febbraio (la pioggia aveva costretto gli organizzatori a cancellare le sfide del 24). Ad avanzare sono stati Inigo Cervantes (7-6 7-6 a Blaz Rola), Roberto Carballes Baena (che a sorpresa ha battuto la testa di serie numero 2 Thomaz Bellucci 2-6 6-4 6-3), Dusan Lajovic (capace di eliminare la testa di serie numero uno Benoit Paire 6-0 4-6 6-3), il giovane brasiliano Thiago Monteiro (4-6 6-3 6-2 allo spagnolo Munoz de la Nava), Pablo Carreno Busta (vittorioso nel “derby” spagnolo contro Gimeno Traver 6-2 3-6 6-3), Federico Delbonis (3-6 6-4 6-2 al connazionale Diego Schwartzman), Gastao Elias (6-4 6-3 a Santiago Giraldo) e Pablo Cuevas (6-3 7-5 a Facundo Bagnis).

Nella foto Dominic Thiem (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “THIEM E TOMIC IN SEMIFINALE AD ACAPULCO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2016

  • Andy Murray entra nel 2017 da "number one". Nessun suddito britannico prima di lui era riuscito a salire in vetta alla classifica dell'Era Open, ma lo scozzese ha invece compiuto l'impresa vincendo le Atp Finals proprio davanti al pubblico londinese.
  • L'Argentina sul tetto del mondo. I sudamericani conquistano per la prima volta la Coppa Davis rompendo il "maleficio" che li aveva visti perdere per ben 4 volte in finale. A fare il tifo sugli spalti c'era anche Diego Armando Maradona!
  • Trump e il tennis. Da sempre grande appassionato dello sport della racchetta, il nuovo Presidente degli Stati Uniti non solo è uno spettatore fisso degli US Open, ma da svariati decenni impugna la racchetta con la stessa determinazione che ha mostrato in campagna elettorale.