THIEM E TOMIC IN SEMIFINALE AD ACAPULCO

A san Paolo avanzano Pablo Cuevas e Dusan Lajovic. Fuori invece la testa di serie numero uno Benoit Paire

TENNIS – Si è definito il quadro delle semifinali del torneo Atp 500 di Acapulco. Saranno Bernard Tomic, Dominic Thiem, Alexander Dolgopolov e Sam Querrey infatti a giocarsi un posto per la finalissima.

TOMIC

Nel primo quarto finale, l’australiano ha dovuto sudare forse più del previsto per avere la meglio di Ilya Marchenko, sconfitto con un doppio 7-5. Nel primo set Tomic è andato subito avanti di un break sul 2-0, ma l’ucraino ha recuperato tornando in partita sul 5-5. A quel punto però l’australiano ha giocato con grande solidità e, nel dodicesimo game, ha strappato nuovamente il servizio a Marchenko per il 7-5 che lo ha portato avanti nel punteggio. Nel secondo parziale poi i due giocatori si sono scambiati subito due break, ma l’ucraino ha allungato nuovamente nel settimo gioco e, sul 5-4 in suo favore, è andato a servire per il set. Tomic però non ha mollato, ha ottenuto il contro-break e ha infilato altri due game consecutivi fino al definitivo 7-5 che gli ha consegnato la vittoria.

Ora l’australiano in semifinale incontrerà Alexander Dolgopolov, che ha regolato Robin Haase con un doppio 6-3 al termine di un match in cui l’ucraino ha confermato il buon momento di forma che sta attraversando. L’olandese infatti, a parte il contro-break ottenuto in apertura di primo set (per il momentaneo 1-1) non ha avuto chance sul servizio del suo avversario, che invece gli ha sempre messo tanta pressione anche in risposta.

THIEM

Molto convincente poi è stata anche la prestazione di Dominic Thiem, che nel match più atteso di giornata ha battuto in due set (7-5 6-2) Grigor Dimitrov. L’austriaco ha confermato la grande solidità messa in mostra in queste ultime settimane, impedendo al suo avversario di giocare il suo tennis: dopo una fase iniziale in cui i due giocatori si sono strappati il servizio a vicenda (per il momentaneo 2-2), Thiem ha cambiato decisamente marcia, riuscendo a piazzare l’allungo decisivo del primo set nell’undicesimo game, per poi chiudere i conti sul 7-5. Nel secondo parziale poi l’austriaco ha continuato a spingere, ha ottenuto subito un break e ha gestito senza problemi i propri turni di battuta, portando a casa un ulteriore break nel settimo game che lo ha mandato a servire per il match sul 5-2: a quel punto la testa di serie numero 4 del torneo messicano non ha avuto alcun problema e, tenendo il servizio a “zero”, ha archiviato la vittoria sul definitivo 6-2.

Ora Thiem per un posto in finale se la vedrà con Sam Querrey, che ha superato in rimonta  (2-6 6-4 6-4) il giovane connazionale Taylor Fritz. Querrey è stato bravo a non uscire mentalmente dalla partita dopo aver perso il primo parziale, anche perché nei due successivi a fare la differenza sono stati appena due break, sui quali Querrey ha costruito la vittoria facendo valere la sua maggiore esperienza.

SAN PAOLO

Spostandoci quindi a San Paolo, si è delineato il quadro dei quarti di finale dopo i match recuperati nella giornata del 25 febbraio (la pioggia aveva costretto gli organizzatori a cancellare le sfide del 24). Ad avanzare sono stati Inigo Cervantes (7-6 7-6 a Blaz Rola), Roberto Carballes Baena (che a sorpresa ha battuto la testa di serie numero 2 Thomaz Bellucci 2-6 6-4 6-3), Dusan Lajovic (capace di eliminare la testa di serie numero uno Benoit Paire 6-0 4-6 6-3), il giovane brasiliano Thiago Monteiro (4-6 6-3 6-2 allo spagnolo Munoz de la Nava), Pablo Carreno Busta (vittorioso nel “derby” spagnolo contro Gimeno Traver 6-2 3-6 6-3), Federico Delbonis (3-6 6-4 6-2 al connazionale Diego Schwartzman), Gastao Elias (6-4 6-3 a Santiago Giraldo) e Pablo Cuevas (6-3 7-5 a Facundo Bagnis).

Nella foto Dominic Thiem (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “THIEM E TOMIC IN SEMIFINALE AD ACAPULCO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.