THOMAS MUSTER, UN GLADIATORE NELLA BAIA

L’ex numero 1 del ranking ATP Thomas Muster ha appena acquistato una baia in Nuova Zelanda per 6 milioni di euro.
mercoledì, 28 dicembre 2016

TENNIS – Un austriaco felice tra le baie della Nuova Zelanda. Veri e propri paradisi terrestri caratterizzano i territori, in gran parte inesplorati, di una parte dell’Oceania. Ed è proprio in queste zone che abiterà Thomas Muster. L’austriaco, ex numero 1 del ranking ATP, ha appena acquistato una baia in terra neozelandese. Come riporta l’NZ Herald, Muster ha sborsato sei milioni di euro per accaparrarsi la Russell Long Beach, impegnandosi anche a rinnovare la fauna e a costruire anche una passeggiata lungo lo splendido litorale della Nuova Zelanda. Dalla terra rossa, dove Muster è stato un vero e proprio re, l’austriaco, che ha trionfato nel 1990 a Roma, è passato dunque alla sabbia, dove potrà godere di uno splendido panorama e di una particolare conformazione geografica.

Per l’austriaco non si tratta però di una scelta totalmente inaspettata, visto che già in precedenza trascorreva buona parte dell’anno in Australia, continente che dopo il suo definitivo addio al tennis Il 47enne ex campione di tennis è però fortemente legato all’Italia, dove riuscì a trionfare 16 anni fa, dopo che nel 1989 era arrivato fino in finale, ma uno sfortunato incidente all’interno del parcheggio di Key Biscayne gli costò l’atto finale per una frattura al ginocchio. Da allora sono passati ben 26 anni, e Muster si è definitivamente allontanato dal mondo del tennis, anche se la figlia 15enne pratica la disciplina. E probabilmente, l’austriaco continuerà a dividersi tra la sua Russell Long Beach e la terra natia, con l’obiettivo di veder nascere quanto prima la scuola tennis di Vienna riservata ai giocatori juniores. L’acquisizione della baia neozelandese è stata ufficializzata da pochi giorni, dopo che l’operazione era stata a lungo in attesa di approvazione, visto che tali acquisizioni di suolo pubblico costiero in Nuova Zelanda hanno sempre destato sospetto. Ora però Muster potrà ammirare lo spettacolo naturale della sua baia, magari ripensando ai momenti più importante di una carriera che l’ha incoronato “re della terra”.


Nessun Commento per “THOMAS MUSTER, UN GLADIATORE NELLA BAIA”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora