WAWRINKA «NON ODIO KYRGIOS, RESTA DIFFICILE DA BATTERE»

Lo svizzero Stanislas Wawrinka parla a tutto tondo, dimenticando l’episodio di Kyrgios e guardando con ottimismo al 2017
domenica, 1 gennaio 2017

TENNIS – «Non porto rancore per Kyrgios dopo quello che è successo. Resta un giocatore spettacolare e in crescita anno dopo anno, con una carriera irregolare ma incentrata sulle motivazioni». È un fiume in piena Stanislas Wawrinka, parla dell’australiano Kyrgios, ma anche del 2017 che è già cominciato e che potrebbe portare quell’ulteriore passo in avanti necessario per entrare nell’Olimpo del tennis mondiale. Lo svizzero ha già fatto passi da gigante, in una maturazione prima dell’uomo, poi del professionista. Tre slam, la Coppa Davis e l’oro olimpico del 2008 sono risultati da non sottovalutare, ma dal 2017 Wawrinka vuole di più, cercando di mettere definitivamente da parte anche l’attrito con Kyrgios, come riportato dai colleghi di Fox Sport Australia. Lo svizzero nel 2015 aveva mantenuto l’impassibilità quando il giovane australiano gli aveva parlato di un presunto flirt tra la sua attuale fidanzata Donna Vekic e coach Thanasi Kokinakkis, dimostrando una crescita tale da regalargli sangue freddo. Ora, con quell’episodio alle spalle, Wawrinka non se la sente di parlare male del collega-”nemico”, evitando ogni forma di polemica: «Se ha fatto un buon pre-season, sarà difficile da battere. Non posso certo parlare a nome di tutti, ma reputo Nick un giocatore duro e molto pericoloso. Per molti anni resterà nell’elite del tennis e sarà in grado di vincere diversi tornei». A margine dell’allenamento sul campo intitolato a Pat Cash in vista del torneo di Brisbane, Wawrinka guarda anche al 2017 e ai suoi rivali in vista di una stagione che potrebbe rivelarsi decisiva, a partire dal primo appuntamento australiano: «Andy e Novak continueranno ad essere competitivi anche nel 2017, e altri ragazzi continueranno a migliorare, come Raonic, Thiem, Nishikori e lo stesso Kyrgios. Per quel che riguarda me, so di poter mantenere il livello fisico anche per più di cinque ore: so di essere forte e di poter battere chiunque». Le ambizioni e le energie a Wawrinka non mancano di certo, e il 2017 potrebbe portare in dote nuovi trionfi sia individuali che di squadra con la “sua” Svizzera.


Nessun Commento per “WAWRINKA «NON ODIO KYRGIOS, RESTA DIFFICILE DA BATTERE»”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2017

  • Arrembaggio US Open L'ultimo Slam della stagione fa gola a molti, sopratutto a chi come Novak Djokovic o Andy Murray deve dimenticare un 2017 "zoppicante". Il prestigioso torneo americano fa però gola più di tutti a Roger Federer, il dio del tennis che vuole il ventesimo titolo Major.
  • Quando il gatto non c'è... i topi ballano. Mai detto fu più appropriato per Venus Williams, che sta sfruttando l'assenza per maternità della fortissima sorella Serena per ottenere ottimi risultati sul circuito e dimenticare guai fisici e gravi vicissitudini personali.
  • Sognate di lavorare per l'Atp? Leggete la nostra intervista a Nicola Arzani, Vice Presidente Media e Marketing dell'Associazione dei Tennisti Professionisti, e scoprite se questo "job" fa davvero per voi.