WIMBLEDON 2015: QUOTE E FAVORITI DEL TABELLONE MASCHILE

il 29 giugno appuntamento all' All Engrand Tennis Club per l'immancabile Slam londinese. Ecco le quote dei bookmakers.

Tennis – Terzo Slam stagionale e i bookmaker che hanno già stilato tutte le quote del caso per Wimbledon 2015 che avrà il via ufficialmente il 29 giugno.  Gli amanti del betting sono già pronti statistiche alla mano ma anche  il semplice spettatore avrà modo di scommettere sulla vittoria finale del proprio tennista preferito.

Andiamo dunque a scoprire i principali favoriti e le quote assegnategli:

Novak Djokoivc  @2.40: come non partire dal numero 1 del mondo, favorito su tutti gli altri tennisti del circuito, Nole proverà a riscattare al finale persa al Roland Garros per mano di Stanislas Wawrinka dopo la vittoria degli Australian Open sarà pronto alla doppietta? Il serbo si presenterà all’ All England Club senza aver giocato tornei di preparazione sulla superficie verde ma non dovrebbe essere un problema (successe lo stesso l’anno scorso e i fan di Djoker ricordano bene come andò a finire)

Andy Murray  @3.50: er il campione scozzese e idolo di casa che qui vinse nel 2013 e sembra quasi l’unico ad insidiare il dominio del n.1 del mondo. Murray parte forte della vittoria al Queen’s. Il 28enne di Glasgow sta vivendo una buona annata ed è apparso in ottime condizioni.
Roger Federer @7,2: la quota è molto allettante per il 7 volte campione di Wimbledon. Lo svizzero ha ottenuto la vittoria ad Halle e cerca il colpo grosso che avrebbe dell’incredibile vista la concorrenza di altissimo livello. A Wimbledon 2003 è iniziata la leggenda del tennista di Basilea, nel 2012 l’ultimo Slam ancora a Londra, l’anno scorso la finale persa al 5° set conto Djokovic… signore e signori, finchè c’è Roger, c’è speranza.

Stanislas Wawrinka @17.0: Fresco campione del Roland Garros, è un tennista altalenante (vedete l’ultimo torneo al Queen’s) ma sembra aver la grinta e la freddezza giusta per affrontare i top players come dimostrato durante questi ultimi 2 anni. Per servizio e rovescio “Stanimal” rimane un avversario temibile anche sul veloce nonostante preferisca il clay.

Rafael Nadal  @21: a diminuire la pressione su di lui è arrivato finalmente il primo titolo stagionale vinto a Stoccarda, poi al Queen’s è stata un’altra storia, ma Rafa resta ancora un combattente, dalla sua ha tanta esperienza e sa di certo come si battono i vari Nole, Roger e Murray. L’incognita? La condizione psicofisica, per il resto, se Rafa dovesse superare i primi 3 incontri, si candiderebbe come serio pretendente per un posto in finale. Tabellone non facile per il maiorchino.

Tomas Berdych @31.0: finalista qui nel 2010, non riesce proprio a sfondare negli Slam, il solo schema “servizio e dritto” potrebbe non bastare (per l’ennesima volta), vero outsider.

Milos Raonic @34 : semifinalista l’anno scorso, in un’intervista di pochi giorni fa ha dichiarato d’essere il biglior battitore del circuito, quale miglior banco di prova per il canadese? Eppure le speranze per arrivare anche solo in finale sono ridotte al lumicino…

 Jo-Wilfried Tsonga @40: uscito dai radar per il lungo infortunio, Jo sembra in piena fase di recupero, la sua esplosività unita al suo servizio formidabile lo rendono un tennista scomodo da affrontare.

Grigor Dimitrov @51: chiamatemi presuntuoso ma sinceramente non prenderei neanche minimamente in considerazione la candidatura del bulgaro come vincitore di Wimbledon, troppa incostanza, psicologicamente fragile, anche se i colpi ci sono.

Kei Nishikori @51: tennista agile e superbo in difesa, sui campi veloci perde alcuni dei suoi punti di forza, eppure come dimostrato agli US Open dell’anno scorso, se in forma potrebbe strappare qualche scalpo eccellente. Per vincere il titolo ci vorrebbe un mezzo miracolo.

Marin Cilic e Nick Kyrgios @71.0: ottimo servizio condito da un buon dritto, Cilic ha vinto uno Slam proprio contro Nishikori ma non ci sembra rodato al meglio per questo celebre appuntamento. Kyrgios è capace di imprese mirabolanti nel singolo giorno ma non è capace di un expolit di 2 settimane, inoltre ha appena lasciato il suo storico coach.

Fabio Fognini e Andreas Seppi @251: Entrambi in top 30, Andreas partirà come testa di serie n.25, Fogna come n.30 del seeding. Entrambi i tennisti azzurri prediligono la superficie rossa anche se la finale (nonostante i ritiri di Monfils e Nishikori) di Seppi fa ben sperare.


Nessun Commento per “WIMBLEDON 2015: QUOTE E FAVORITI DEL TABELLONE MASCHILE”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora