WIMBLEDON. GRANDISSIMA BOUCHARD, FUORI LA RADWANSKA

Tennis. Tempo di ottavi di finale a Wimbledon. Eugenie Bouchard ha la meglio in una bella partita della Cornet con il punteggio di 7-6 7-5. Per la canadese saranno i primi di quarti di finale a Wimbledon. Pesante sconfitta, 6-3 6-0, subita dalla Radwanska contro la Makarova. Senza problemi, invece, la Kvitova contro la Peng.

Tennis. Tempo permettendo e ritardi compresi causa pioggia del sabato, Wimbledon ha aperto i battenti in questo secondo lunedì del torneo con il programma degli ottavi di finale. Spiccano, infatti, le sfide tra la francese Cornet e la canadese Bouchard, match che ha aperto il programma sul centrale; interessante anche la sfida tra Maria Sharapova e la Kerber. In campo tra le altre anche Wozniacki contro la Strycova e la Radwanska contro la Makarova.

Eugenie Bouchard, ormai una certezza- Dopo le semifinali degli Australian Open e del Roland Garros, per la campionessa juniores di Wimbledon del 2012 sono arrivati, per ora, i quarti di finale di Wimbledon. Tra la 20enne canadese e la francese Alize Cornet è stata grandissima partita, con un primo set, tra l’altro, simile a quello di un match maschile, visti gli zero break e le sole 2 palle break concesse a inizio partita. Il tie break del primo set è andato così alla canadese che è rimasta fredda e concentrata nonostante la rimonta messa in piedi dalla francese. La Bouchard, infatti, era avanti 4-1 prima di farsi superare 4 a 5, ma la Bouchard ha rimesso tutto apposto chiudendo 7-5. Nel secondo set, invece, saranno tanti i rimpianti per la francese. La Cornet, infatti, è stata la prima a rompere il dominio dei servizi, brekkando nel quinto gioco una Bouchard in piccola fase calante. Ma la canadese, che sarà con ogni probabilità dominante nei prossimi anni, ha rimesso tutto apposto giocando gli ultimi game del set a un livello stratosferico, nonostante qualche piccola imprecisione quando si tratta di chiudere il punto di volo. Il controbreak nel decimo gioco è arrivato grazie a una profondità dei colpi impressionante e a una freddezza da grandissima quando la Cornet è arrivata a due punti dal set. Nel dodicesimo gioco poi, nonostante la strenua difesa della francese, è stato l’impeto e la presenza dei colpi della Bouchard ad avere la meglio. 7-5 e quarto di finale guadagnato. Se per la canadese il torneo va avanti, la Cornet esce dopo aver compiuto l’impresa di aver battuto Serena Williams. Per questo, ma anche per la bella partita disputata oggi, il torneo per la francese  è stato senz’altro positivo. Bouchard adesso aspetta una tra Sharapova o Kerber.

La prima volta di Barbora Zhalavova Strycova- Vittoria, non inaspettata, visto il successo contro Na Li, ma che comunque lancia un chiaro messaggio sulla presenza delle outsider nel circuito. La ceca, Strycova classe 1986 e numero 43 del mondo, si è imposta anche contro la più quotata, ma in difficoltà da tempo, Caroline Wozniacki. L’inizio di partite per la danese è stato terrificante, pronti via e 3 a 0 per la ceca, che palla break concessa a inizio partita a parte, non ha dato modo a Caroline di entrare in partita. Il set dura 35 minuti ma il risultato non è mai in discussione: 6-2 per Strycova. Andamento diverso nella seconda partita, nella quale la Wozniacki è stata finalmente più aggressiva e che è rimasta in partita nonostante il break del 3-1 concesso all’avversaria. Il controbreak è arrivato nel game successivo. La fine però è arrivata nel combattuto 12esimo gioco, quando dopo aver fallito due palle del 6-6 la danese alla fine ha ceduto la battuta e il set, 7-5 e Strycova per la prima volta qualificata meritatamente ai quarti di finale di Wimbledon. Senza storia, invece, la partita che ha visto Lucie Safarova contro la Smitkova. Anche per la Safarova sarà il primo quarto di finale in carriera a Wimbledon. La sfida contro la Smitkova ha avuto ben poco da dire, 21 minuti il primo set, 6-0, e 27 minuti il secondo, 6-2. Adesso per la ceca la sfida contro la Makarova.

Il crollo delle teste di serie– Le eliminazioni della numero 1 e delle numero 2 del seeding avevano già stupito abbastanza, ma Wimbledon quest’anno, come lo scorso anno, continua a regalare sorprese. Tra la testa di serie numero 4, Agnieszka Radwanska, e la numero 22 Ekaterina Makarova, a imporsi e senza neanche troppe difficoltà è stata proprio la russa, che così anche lei per la prima volta in carriera si qualifica per i quarti di finale di Wimbledon. La Makarova si è imposta nel primo set con un doppio break di vantaggio, arrivato nella fase fiale del set. Nel settimo gioco, strappato a 30, e nel nono gioco alla quarto set point. Il secondo set ha invece avuto una sola padrona, la Makaraova che non si è neanche fatta distrarre dall’arrivo della solita pioggia sul 5-0, ripresa la partita in un amen ha piazzato il gioco del 6-0 che la manda dritta dritta ai quarti di finale.

Avanti la Kvitova- Prosegue senza intoppi anche il cammino della campionessa del 2011. La ceca Petra Kvitova si è imposta, infatti, senza torppi problemi della cinese Peng.  È stato un match senza troppe storie quello portato a termina da Petra che dopo un iniziale parità e l’occasione di brekkare fallita nel quarto gioco, ha piazzato il break deciso nell’ottavo gioco, prima di chiudere 6-3 in 34 minuti. Senza storia invece il secondo set in cui la numero 6 del mondo ha brekkato nel terzo e nel settimo gioco, senza concedere mai un’occasione all’avversaria. 6-2 e quarto di finale comodamente guadagnato.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI.


Nessun Commento per “WIMBLEDON. GRANDISSIMA BOUCHARD, FUORI LA RADWANSKA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • INDIAN WELLS: SI SALVA SOLO LA VINCI È di una vittoria e due sconfitte il bilancio azzurro al primo turno del Bnp Paribas Open di Indian Wells. Buona rimonta di Roberta Vinci contro la Gajdosova, mentre escono di scena […]
  • INDIAN WELLS DONNE, IL TABELLONE Sorteggiato il tabellone principale del primo torneo Premier Mandatory della stagione. Torna Serena Williams, che nella parte viene abbinata a Simona Halep. Strada in salita per la […]
  • HALEP PER LA STORIA, JANKOVIC PER IL BIS Finale femminile a Indian Wells in programma alle 19.00 ora italiana. La rumena può diventare la prima giocatrice del suo paese a vincere un torneo Premier Mandatory, mentre la serba, che […]
  • SINGAPORE, FINALS AL COMPLETO Il torneo di Pechino è ancora in corso di svolgimento, ma i primi risultati consentono di ufficializzare le otto partecipanti all'appuntamento conclusivo della stagione. Wozniacki, […]
  • IL PAGELLONE WTA DEL 2014 Dopo una stagione lunga e combattuta tra i campi di tutto il mondo, ecco le pagelle di Tennis.it per il circuito WTA
  • WTA WUHAN, FUORI SHARAPOVA Clamorosa eliminazione nel torneo cinese, Masha saluta al terzo turno contro la sorpresa polacca Bacsinszky, che nel turno precedente aveva già superato Ekaterina Makarova. Attesa per la […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2017

  • Arrembaggio US Open L'ultimo Slam della stagione fa gola a molti, sopratutto a chi come Novak Djokovic o Andy Murray deve dimenticare un 2017 "zoppicante". Il prestigioso torneo americano fa però gola più di tutti a Roger Federer, il dio del tennis che vuole il ventesimo titolo Major.
  • Quando il gatto non c'è... i topi ballano. Mai detto fu più appropriato per Venus Williams, che sta sfruttando l'assenza per maternità della fortissima sorella Serena per ottenere ottimi risultati sul circuito e dimenticare guai fisici e gravi vicissitudini personali.
  • Sognate di lavorare per l'Atp? Leggete la nostra intervista a Nicola Arzani, Vice Presidente Media e Marketing dell'Associazione dei Tennisti Professionisti, e scoprite se questo "job" fa davvero per voi.