WTA AWARDS: “MOST IMPROVED PLAYER” E “NEWCOMER OF THE YEAR”

Presentate le candidate per i trofei "Newcomer of the Year" e "Most Improved Player" che la WTA consegnerà il prossimo lunedì 17 Novembre

Come ogni anno la WTA è chiamata all’assegnazione di numerosi awards di fine anno, come già accaduto recentemente per i colleghi maschi del circuito ATP. Vi presentiamo due categorie molto importanti con relative candidate: il premio “Most Improved Player” sarà assegnato a quella tennista che avrà migliorato di più il suo rendimento rispetto allo scorso 2013, mentre il “Newcomer of the Year” va alla tennista che ha fatto il miglior salto di qualità nella stagione ancora in corso.

Per la prima volta nella storia dei “WTA Awards” anche il pubblico del tennis è chiamato ad esprimere il proprio parere su chi pensa possa essere la giocatrice più meritevole del premo per il quale è candidata. Non dimenticatevi di dire la vostra su www.wtatennis.com.

WTA MOST IMPROVED PLAYER

Eugenie Bouchard : Nonostante i passi da gigante registrati nel 2013, pochi si si sarebbero aspettati dalla Bouchard un inizio così spettacolare per la nuova stagione. Australian Open, lo stile d’attacco della canadese in campo e il fascino della ragazza della porta accanto fuori da esso le è valso un esercito di seguaci fedeli che hanno riempito i posti a bordo campo durante la sua corsa per le semifinali. La vera prova di forza è arrivata dimostrando che tale risultato non era affatto un fuoco di paglia, raggiungendo la stessa scena al Roland Garros e poi la importantissima finale, poi persa da Petra Kvitova, a Wimbledon.

CoCo Vandeweghe :  Dopo un inizio infausto della stagione, la Vandeweghe è arrivata a Miami ad inizio primavera desiderosa di recuperare il tempo perduto. C’è riuscita grazie ad una corsa fino al quarto turno, che comprendeva estenuanti maratone poi vittoriose con Anastasia Pavlyuchenkova e Samantha Stosur . L’estate ha portato un ulteriore successo, con la giovane americana che è riuscita a vincere il suo primo titolo WTA a ‘s-Hertogenbosch, con le successive splendide vittorie contro Ana Ivanovic e Jelena Jankovic mentre era proiettata verso i quarti di finale a Montréal.

Karolina Pliskova : di certo ancora non ha vinto i titoli delle sue colleghe Eugenie Bouchard e Simona Halep, ma la Pliskova è ben posizionata per seguire le loro orme. Con pesanti colpi da fondo campo e un servizio importante, la ceca ha tutti gli ingredienti per ambire alla cima della classifica. Dopo aver terminato come finalista a Pattaya City, Norimberga e Hong Kong, Pliskova finalmente si è liberata dell’etichetta di “eterna seconda” grazie ai titoli conquistati a Seoul e Linz, per finire l’anno in modo sicuro all’interno della Top 30.

Casey Dellacqua : Nel 2013 Casey Dellacqua ha catturato l’attenzione con le sue gesta al fianco della collega australiana Ashleigh Barty nel doppio. Tuttavia, questa volta si è dimostrata altrettanto efficace di volo da solista. Dopo aver iniziato l’anno con il botto, raggiungendo i quarti di finale agli Australian Open , Dellacqua si è dimostrata altrettanto impressionante lontano da casa, battendo una serie di giocatrici più alte in classifica in rotta verso i quarti di Indian Wells. A Birmingham, il suo istinto di attacco è venuto alla ribalta quando ha raggiunto la seconda semifinale WTA della sua carriera, prima di chiudere la stagione Slam, raggiungendo l’ultimo sedicesimo di finale agli U.S. Open.

Caroline Garcia : Da quando Andy Murray l’ha pronosticata come futura N.1 del mondo, dopo l’esecuzione di Maria Sharapova poco prima del Roland Garros nel 2011, l’ascesa di Caroline Garcia nel tennis che conta non è stata tutta rose e fiori. Nonostante le sue doti indubbie, la francese ha lottato per affrontare il peso delle aspettative nel corso degli anni successivi, che sono stati spesi, per la maggior parte, in bilico tra dentro e fuori della Top 100. Nel 2014, però, ha mantenuto quella promessa iniziale: nel mese di aprile ha conquistato un primo titolo WTA (a Bogotà), a seguito del quale ha raggiunto i quarti dei WTA Premier di Madrid e Wuhan, e nel mese di ottobre ha raggiunto la posizione N.34, suo best ranking assoluto in carriera.

VINCITORI PASSATI

2013: Simona Halep
2012: Sara Errani
2011:  Petra Kvitova
2010:  Francesca Schiavone
2009:  Yanina Wickmayer
2008:  Dinara Safina
2007:  Ana Ivanovic
2006:  Jelena Jankovic
2005:  Ana Ivanovic
2004: Maria Sharapova

 

WTA NEWCOMER OF THE YEAR

Belinda Bencic: Per quanto potesse essere già considerata una piccola celebrità, in pochi avrebbero saputo predire l’impatto che la giovane svizzera avrebbe avuto sul circuito WTA in questo 2014. Dopo aver iniziato l’anno al di fuori della Top 200, la svizzera ha iniziato a scalare la classifica mondiale, spinta da buone prestazioni in grado anche di farle guadagnare una certa reputazione in campo, tra cui una semifinale a Charleston e un secondo posto a Tianjin. Tuttavia, è stata la sua performance a New York che ha davvero catturato l’immaginazione del pubblico, quando è riuscita a sconfiggere una serie di giocatrici di alta classifica nel bel mezzo della strada per i quarti di finale.

Zarina Diyas :  Un’estate tutta da raccontare quella della tennista kazaka, con ottimi risultati da Wimbledon agli U.S. Opena , che ha visto la Diyas percorrere spedita la sua strada fino alle posizioni nobili della classifica femminile. la kazaka è ormai nei dintorni della Top 30 e a giudicare dalla corsa per la finale al suo ultimo evento dell’anno, a Osaka, la consacrazione definitiva è sicuramente nei suoi progetti per il 2015.

Kurumi Nara : Nel mese di marzo, Nara ha segnato la sua laurea ad un livello superiore di tennis con un titolo WTA conquistato a Rio de Janeiro. Era tutto ben lontano da 12 mesi prima, quando Nara si stava preparando a partecipare al circuito minore, facendo sosta in tali mecche del tennis come Innsbrook, Osprey e Pelham. Ora la N.1 giapponese, che è anche arrivata in finale a Washington DC, è saldamente sistemata nella Top 50 e minaccia di arrivare ancora più in alto.

Shelby Rogers : Dopo aver abbandonato l’idea di andare al college, la Rogers ha trascorso la sua tarda adolescenza solcando alcuni dei luoghi meno salubri del tennis.Tuttavia, un miglioramento molto deciso nella scorsa estate, evidenziato da un secondo posto a sorpresa a Bad Gastein, ha rilanciato la giovane statunitense tra le più promettenti della sua categoria. Ha continuato la sua impressionante serie di risultati per il resto della stagione, brillando particolarmente durante le rassegne di Montréal e Québec.

VINCITORI PASSATI 

2013: Eugenie Bouchard
2012: Laura Robson
2011: Irina-Camelia Begu
2010: Petra Kvitova
2009: Melanie Oudin
2008: Caroline Wozniacki
2007: Agnes Szavay
2006: Agnieszka Radwanska
2005: Sania Mirza


Nessun Commento per “WTA AWARDS: "MOST IMPROVED PLAYER" E "NEWCOMER OF THE YEAR"”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.