WTA BOGOTA’: VOLA SARA ERRANI…

Vittoria per Sara Errani che ha battuto la russa Ekaterina Alexandrova in un veloce 6-2 6-4 all'esordio di Bogotà, il torneo con il montepremi da 250mila dollari in terra rossa....

Tennis – Conquista il primo round Sara Errani che ha battuto, all’esordio di Bogotà, la russa Alexandrova 6-2 6-4. È stata una vittoria piuttosto semplice per l’azzurra, la quale ha impiegato 1 ora e 10 minuti di gioco per mandare ko la natia di  Čeljabinsk.

Primo set: poteva sembrare un inizio abbastanza equilibrato tra le due giocatrici al loro primo incontro, ma in realtà non è stato così. Dopo il pareggio sull’1-1, la Errani è partita in quarta strappando ben 4 volte il servizio alla sua avversaria (che ha commesso 9 doppi falli e 5 ace). Anche Sara zoppica sul servizio, ma quel tanto che basta da assicurarsi in cassaforte il primo set.

Secondo set: l’azzurra continua a pressare da fondo campo e non lasciando alcuno spiraglio russo di ripresa e volando immediatamente sul 5-1. Purtroppo, come in tutte le sue partite, la romagnola cade nel momento di crisi perdendo due volte il servizio e lasciando alla numero 89 del mondo 4 game. Fortunatamente la Alexandrova continua nell’errore della battuta e la Errani ottiene non solo il set, ma la partita grazie alle sue risposte.

Prossima avversaria della Errani agli ottavi di finale Sachia Vickery, numero 133 del ranking. Stasera, scenderà in campo Francesca Schiavone che affronterà, dalle ore 21.20, Maria Tig. 

 


Nessun Commento per “WTA BOGOTA': VOLA SARA ERRANI...”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora