WTA BRISBANE, ROBERTA VINCI SALVA CINQUE MATCH POINT E AVANZA

Buone notizie anche da Shenzen dove Camila Giorgi ha superato il primo turno battendo in tre set Ana Bogdan

TENNIS – E’ iniziata subito col botto la stagione 2017 di Roberta Vinci, L’azzurra infatti, nel primo turno del torneo Wta di Brisbane, ha avuto la meglio sulla “lucky-loser” Kateryna Bondarenko in tre combattutissimi set (7-6 6-7 7-6 il risultato finale in quasi tre ore di gioco), dopo aver salvato addirittura cinque match point nel terzo parziale.

La Vinci infatti, nel set decisivo è andata sotto 5-1 e sembrava ormai avviata verso la sconfitta, ma ha dimostrato il suo grande carattere riuscendo a completare la clamorosa rimonta, annullando i primi quattro match-point con la sua avversaria al servizio sul 5-3, e il quinto sul 4-5 mentre era lei a trovarsi alla battuta. Nel successivo tie-break quindi la tarantina è andata nuovamente sotto, ma dal 3-1 è stata in grado di mettere in campo una ulteriore reazione, che le ha permesso di chiudere i conti 7 punti a 5 tra gli applausi del pubblico australiano. Ora la azzurra al secondo turno incontrerà la giapponese Misaki Doi (numero 40 del mondo) e cercherà di proseguire la sua corsa sul veloce del torneo australiano.

ALTRI RISULTATI BRISBANE

Passando quindi agli altri risultati di giornata, hanno superato il primo turno Garbine Muguruza, che ha battuto Samantha Stosur in tre set (7-5 6-7 7-5) al termine di una sfida molto tirata, Elina Svitolina (doppio 6-3 a Monica Puig), Svetlana Kuznetsova (6-2 6-4 alla statunitense Louisa Chrico) e Shuai Zhang (6-6 7-6 6-3 alla tedesca Laura Siegmund).

CAMILA GIORGI

Spostandoci poi al torneo Wta di Shenzen, sono arrivate altre buone notizie per il tennis italiano. Camila Giorgi infatti ha superato il primo turno battendo Ana Bogdan (“lucky-loser” che ha preso il posto di Timea Bacsinszky) in tre set, 1-6 7-6 6-3 in quasi due ore di gioco.

Dopo aver perso nettamente il primo parziale, la azzurra nel secondo ha servito per chiudere i conti sul 5-4, ma ha ceduto la battuta nonostante fosse salita sul 30-15. Poi, sul 6-5 in favore della sua avversaria, la Giorgi è stata a due punti dalla sconfitta sul 30-30, ma è riuscita a conservare il proprio turno di servizio e a vincere il successivo tie-break 7 punti a 5. Quindi, nel terzo e decisivo set, dopo aver salvato una delicata palla break sul 2-2, la maceratese ha cambiato decisamente marcia e ha portato a casa la vittoria sul definitivo 6-3, qualificandosi per il secondo turno dove se la vedrà con Saisai Zheng.

ALTRI RISULTATI SHENZEN

Passando quindi alle altre partite del programma odierno del torneo cinese, hanno superato il primo turno la testa di serie numero uno Agnieszka Radwanska, costretta al terzo set dalla cinese Ying-Ying Duan (6-2 6-7 7-5 lo score finale in favore della polacca), Simona Halep (numero due del seeding), che ha sconfitto Jelena Jankovic in tre set 6-1 3-6 6-3 e Johanna Konta, protagonista di un netto 6-2 6-0 ai danni della turca Buyukakcay.

AUCKLAND

Passando infine al torneo Wta di Auckland, prima che la pioggia costringesse gli organizzatori a sospendere il programma, hanno superato il primo turno Lucie Safarova (6-1 6-2 alla connazionale Denisa Allertova), Mona Barthel (6-1 6-2 alla testa di serie numero otto Dalila Jakupovic) e Jamie Loeb, che ha fatto suo il “derby2 statunitense con Taylor Townsend (numero sei del seeding) 7-6 6-1.

(Nella foto Roberta Vinci – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “WTA BRISBANE, ROBERTA VINCI SALVA CINQUE MATCH POINT E AVANZA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2016

  • Andy Murray entra nel 2017 da "number one". Nessun suddito britannico prima di lui era riuscito a salire in vetta alla classifica dell'Era Open, ma lo scozzese ha invece compiuto l'impresa vincendo le Atp Finals proprio davanti al pubblico londinese.
  • L'Argentina sul tetto del mondo. I sudamericani conquistano per la prima volta la Coppa Davis rompendo il "maleficio" che li aveva visti perdere per ben 4 volte in finale. A fare il tifo sugli spalti c'era anche Diego Armando Maradona!
  • Trump e il tennis. Da sempre grande appassionato dello sport della racchetta, il nuovo Presidente degli Stati Uniti non solo è uno spettatore fisso degli US Open, ma da svariati decenni impugna la racchetta con la stessa determinazione che ha mostrato in campagna elettorale.