WTA BRISBANE E SHENZEN, VINCI E GIORGI AI QUARTI DI FINALE

Le azzurre hanno battuto rispettivamente la giapponese Misaki Doi e la cinese Saisai Zheng. In Australia avanza anche Angelique Kerber, a Auckland invece è stata eliminata Serena Williams

TENNIS – Giornata positiva per il tennis azzurro nei tornei Wta in corso di svolgimento in Australia e Cina. Roberta Vinci e Camila Giorgi infatti si sono qualificate per i quarti di finale, rispettivamente a Brisbane e Shenzen, al termine di due incontri dall’andamento decisamente opposto.

VINCI

Dopo i brividi del primo turno infatti, nel quale aveva salvato addirittura cinque match-point, nel secondo Roberta Vinci ha voluto evitare qualsiasi pericolo e, battendo Misaki Doi in due set (6-4 6-2), si è guadagnata la chance di giocarsi un posto per la semifinale del torneo Wta di Brisbane contro Karolina Pliskova.

L’azzurra si è imposta in un’ora e ventuno minuti di gioco, e dopo un primo set nel quale le è stato sufficiente il break ottenuto in apertura di incontro per chiudere i conti sul 6-4, nel secondo ha cambiato marcia portandosi sul 4-1 con due break di vantaggio. A quel punto la giapponese ha avuto un sussulto ottenendo il contro-break del momentaneo 2-4, ma subito dopo Roberta Vinci le ha strappato nuovamente il servizio, per poi archiviare la vittoria sul definitivo 6-2 tra gli applausi del pubblico australiano.

GIORGI

Molto più combattuta invece è stata la sfida che ha visto protagonista a Shenzen Camila Giorgi, vittoriosa in tre set (6-7 7-5 6-4) ai danni di Saisai Zheng dopo un match pieno di emozioni e ribaltamenti di fronte. Il servizio è stato tutt’altro che un fattore, visto che si sono materializzati ben dodici break, e dopo aver rimesso le cose a posto portando il secondo set dopo aver perso il tie-break del primo, nel terzo e decisivo parziale la azzurra sembrava aver archiviato la pratica quando è andata a servire per il match sul 5-2.

La sua avversaria però, spinta anche dal pubblico di casa, non ha mollato, ha strappato il servizio alla maceratese e, nel decimo game, si è procurata altre due palle break per il possibile 5-5. La Giorgi però non ha perso la testa, ha continuato a giocare con grande aggressività e, grazie a quattro punti di fila, ha chiuso i conti sul definitivo 6-4, qualificandosi così per i quarti di finale.

ALTRI RISULTATI BRISBANE

Passando poi agli risultati di giornata del torneo Wta di Brisbane, proseguono la propria corsa anche la testa di serie numero uno Angelique Kerber, che ha comunque concesso un set alla giovanissima australiana Ahleigh Barty (6-3 2-6 6-3 il punteggio finale in favore della tedesca, al suo primo match stagionale), la numero due del seeding Dominika Cibulkova (2-6 6-4 6-4 a Shuai Zhang), e Svetlana Kuztensova, protagonista di una vittoria in due set (6-4 6-3) ai danni della giovanissima australiana Destanee Aiava.

ALTRI RISULTATI SHENZEN

Spostandoci quindi nuovamente al torneo Wta di Shenzen, negli altri match di giornata non sono mancate le sorprese, visto che la testa di serie numero due Simona Halep è stata eliminata da Katerina Siniakova, uscita vittoriosa in tre set (6-3 4-6 7-5) dopo una sfida in cui la rumena ha sbagliato molto, specialmente nel terzo e decisivo parziale nel quale ha ceduto la battuta ben quattro volte. Ha superato il turno invece Krystina Pliskova, che ha sconfitto Kai-Chen Chang con un netto 6-1 6-2.

AUCKLAND

Spostandoci infine al torneo Wta di Auckland, la grande sorpresa di giornata è arrivata dalla sconfitta di Serena Williams, battuta al secondo turno dalla connazionale Madison Brengle in tre set (6-4 6-7 6-4) al termine di un match in cui la ex numero uno del mondo ha commesso addirittura 88 errori gratuiti. Una Serena troppo brutta per essere vera quindi, anche perché nel primo set ha sprecato il 4-1 di vantaggio che sembrava aver indirizzato il parziale dalla sua parte, permettendo alla sua avversaria di infilare cinque game consecutivi, e nel terzo e decisivo set ha ceduto la battuta proprio nel decimo game, consegnando il successo nelle mani della Brengle.

La Williams al termine dell’incontro ha espresso tutta la sua delusione, sottolineando che con un tale numero di errori è impossibile pensare di vincere, ma ha anche evidenziato che a Melbourne il clima sarà diverso e spera di potersi esprimere al massimo nel primo Slam della stagione.

ALTRI RISULTATI AUCKLAND

Passando quindi agli risultati di giornata del torneo neozelandese, che vedeva in programma diversi recuperi dopo la pioggia dei giorni scorsi, Venus Williams ha battuto Jade Lewis 7-6 6-2, ma al termine della sfida ha annunciato il suo forfait a causa di un problema al braccio, lasciando quindi via libera a Naomi Osaka. Hanno superato il turno invece Caroline Wozniacki (doppio 6-3 a Varvara Lepchenko), Barbora Strycova (numero quattro del seeding), che ha battuto la connazionale Lucie Safarova 7-5 3-6 7-6, e Julia Goerges (6-3 6-4 alla testa di serie numero sei Anastasia Pavlyuchenkova e poi 7-5 6-4 alla britannica Naomi Brody).

 

(Nella foto Roberta Vinci – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “WTA BRISBANE E SHENZEN, VINCI E GIORGI AI QUARTI DI FINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.