WTA DUBAI: PENNETTA ELIMINA KERBER, OTTIME PLISKOVA E SUAREZ

Tutti i risultati di giornata dal WTAPremier di Dubai: vittorie di Pennetta, Suarez, Pliskova e Muguruza e eliminazioni di Kerber, Kvitova, Ivanovic e Radwanska

Tennis. Giornata di incontri valevoli per il terzo turno ai “Duty Free Tennis Championships” di Dubai, WTA Premier da 900 punti e 2.513.000$ di montepremi. Le ottime notizie per il tennis italiano passano soprattutto dalla buona prova di Flavia Pennetta, capace di battere in tre set la tedesca Angelique Kerber: la brindisina ha letteralmente dominato la prima frazione di gioco, chiusa per 6 giochi a 2 dopo aver vacillato solo in una occasione al servizio ed essere stata in grado di strappare il servizio per ben 3 volte alla sua avversaria nonostante le 7 palle break salvate, naturalmente, sulle 10 totali offerte. Il secondo set ha visto le due tenniste invertirsi i ruoli, con la Pennetta che non è riuscita quasi mai a risultare incisiva al servizio, né tantomeno in risposta, mentre la Kerber è riuscita  a scappare grazie ad un break di vantaggio per chiudere il parziale con il punteggio di 6 giochi a 3. Tutto poteva far pensare ad una rimonta della più quotata tennista teutonica, invece le proprie velleità di rimonta sono state abilmente spente dalla azzurra, la quale ha mantenuto buone percentuali al servizio ed ha sfruttato le innumerevoli occasioni concesse dalla nuovamente spenta Kerber, la quale ha dovuto infine cedere con lo score di 6-2 3-6 6-1.

Negli altri incontri di giornata, nessun problema per Simona Halep e Ekaterina Makarova, rispettivamente N.1 e N.6 del tabellone, le quali hanno facilmente disposto in due set di Tsvetana Pironkova e Zarina Diyas; bastano due set anche alla ceca Lucie Safarova per battere la veterana Venus Williams, la quale non ha avuto molte possibilità contro il gioco della plurivincitrice di Fed Cup nonostante il buono stato di forma mostrato già nei recenti Open australiani.

Tre clamorose eliminazioni, invece, hanno visto come protagoniste Petra Kvitova, Ana Ivanovic e Agnieszka Radwanska, partite come teste di serie N.2, 4 e 5 al via del torneo: la Kvitova è stata sorpresa dalla spagnola Carla Suarez Navarro, anch’ella seeded con il N.13, la quale ha vinto il primo ed il terzo decisivo set per 6 giochi a 3 non lasciando modo alla Kvitova di rientrare dopo il 6-4 del secondo parziale, così come è successo nell’incontro che ha visto la Pliskova estromettere dalla rassegna la Ivanovic, con il punteggio finale che recita 6-2 4-6 6-4.

Splendido successo per la giovane tennista spagnola di origini venezuelane Garbine Muguruza Blanco, vittoriosa sulla temibilissima  Radwanska con un secco 6-4 6-2 che le varrà lo scontro nei quarti con la sua compagna di doppio Carla Suarez-Navarro, mentre nella loro metà (bassa) del tabellone l’altra semifinalista sarà decisa dall’altro derby, stavolta ceco, tra Safarova e Pliskova.

Foto: Flavia Pennetta al servizio nel match contro la Kerber (thenational.ae)


Nessun Commento per “WTA DUBAI: PENNETTA ELIMINA KERBER, OTTIME PLISKOVA E SUAREZ”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2017

  • Arrembaggio US Open L'ultimo Slam della stagione fa gola a molti, sopratutto a chi come Novak Djokovic o Andy Murray deve dimenticare un 2017 "zoppicante". Il prestigioso torneo americano fa però gola più di tutti a Roger Federer, il dio del tennis che vuole il ventesimo titolo Major.
  • Quando il gatto non c'è... i topi ballano. Mai detto fu più appropriato per Venus Williams, che sta sfruttando l'assenza per maternità della fortissima sorella Serena per ottenere ottimi risultati sul circuito e dimenticare guai fisici e gravi vicissitudini personali.
  • Sognate di lavorare per l'Atp? Leggete la nostra intervista a Nicola Arzani, Vice Presidente Media e Marketing dell'Associazione dei Tennisti Professionisti, e scoprite se questo "job" fa davvero per voi.