WTA INDIAN WELLS: FRANCESCA SCHIAVONE BUONA LA PRIMA

Francesca Schiavone supera il primo turno delle qualificazioni ad Indian Wells contro Kateryna Kozlova.
martedì, 7 marzo 2017

Tennis. È un primo turno vinto in rimonta quello di Francesca Schiavone contro l’ucraina Kateryna Kozlova: dopo aver perso il primo set per 6-3, l’azzurra è riuscita a tirare fuori la grinta che la contraddistingue recuperarando il match per 6-1, 6-4. Ora ad attenderla Elitsa Kostova nel secondo turno di qualificazioni del torneo di Indian Wells.

In attesa del via del tabellone principale, il torneo che ospita sia il circuito Wta che Atp entra nel vivo con le qualificazioni per un assaggio di tennis. Oltre all’azzura, a superare il primo turno è anche Shuai Peng vincente contro Alison Van Uytvanck (6-2, 7-6); Anett Kontaveit che ha battuto Claire Liu (6-2, 6-1); e Mandy Minella testa di serie n.5 che ha eliminato Daniela Hantuchova (6-2, 6-4). Molte però le teste di serie uscite al primo turno del torneo: la n.2 Carina Witthoeft battuta da Sesil Karantacheva (6-3, 6-4); anche la n.3 Elise Mertens non supera la prima rimasta sconfitta da Sachia Vickery (6-2, 2-6, 7-6); non fa eccezione neanche la testa di serie n.4 Ying-Ying Duan battuta dalla prossima avversaria di Francesca Schiavone, Elitsa Kostova (7-6, 3-6, 3-6).


Nessun Commento per “WTA INDIAN WELLS: FRANCESCA SCHIAVONE BUONA LA PRIMA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".