CHALLENGER: LA RIVINCITA DI EDMUND, LA SORPRESA MOTT

Sorprendente vittoria per Blake Mott nel Challenger di Launceston. Kyle Edmund torna in finale dopo la settimana scorsa e vince su Daniel Evans a Dallas.
martedì, 9 Febbraio 2016

RBC Tennis Championships di Dallas (Dallas, U.S.A.): dopo la sconfitta subita la scorsa settimana contro Wu Di nella finale di Maui, Kyle Edmund ha risposto alla grande a Dallas facendo suo il titolo. Non era facile dopo aver subito la rimonta dal giocatore cinese perdendo in malo modo una finale con un set di vantaggio partendo anche da strafavorito. Edmund ha reagito alla grande senza perdere neanche un set in tutto il torneo e sconfiggendo il connazionale Daniel Evans per 6-3, 6-2 in soli 64 minuti, conquistando il suo quarto titolo Challenger Era solo la seconda finale Challenger tra due inglesi negli ultimi 20 anni, con il più recente scontro a Nottingham nel 2005, quando Alex Bogdanovic sconfisse Mark Hilton.
“Avevo giocato una buona partita contro Tim [Smyczek] e ho trovato un buon ritmo, quindi sapevo che oggi avrei avuto una possibilità. E ‘stato giocato tutto ad una velocità diversa, Dan colpisce un sacco di taglio e sapevo che dovevo essere paziente…ho iniziato a giocare più liberamente e alla fine ho giocato davvero un buon tennis.  La scorsa settimana è stato così frustrante perché non ero al mio livello. Lui (Wu Di) è stato bravo a sfruttare le condizioni del tempo (vento) e penso di aver perso meritatamente.” Con questo titolo, Edmund ha interrotto una serie vincente dei giocatori statunitensi che durava da 10 anni, ha battuto il campione in carica Tim Smyczek in semifinale. Inoltre, la Gran Bretagna ha ottenuto nove titoli Challenger negli ultimi 13 mesi dopo averne vinti solo due dal 2010 al 2014.

“Da l’anno scorso a quest’anno, ho davvero migliorato il mio movimento e so di essere più efficiente. Il mio servizio è migliorata e il mio dritto è sempre stata un’arma, ma ora sto cercando di sfruttarlo con più intelligenza. Non sto colpendo vincenti con ogni colpo e non ho bisogno di farlo. Queste sono le grandi cose. La cosa buona di giocare Challengers è che tutti possono seguirmi in diretta streaming, in modo che tutti possono guardarmi da casa. I miei genitori e la sorella sono stati fino alle quattro del mattino ed è bello. Voglio giocare nel circuito maggiore, ma è una decisione difficile ora perché devo decidere tra giocare le qualificazioni ed i Challengers dove ci sono bei punti in palio. devo trovare un giusto l’equilibrio”.
Neville-Smith Forest Products Launceston International (Launceston, Australia): Vittoria a dir poco a sorpresa di Blake Mott, la wild card ha conquistato uno dei  titolo più improbabili della storia del Challenger Tour, vincendo in rimonta con il punteggio di 6-7 (4), 6-1, 6 -2 su Andrey Golubev Domenica.
Il 19enne era al numero 721 della classifica Atp diventando solo il quinto giocatore (dal 2000) al di fuori della Top 700 a vincere un titolo, ora è numero 365 del mondo.


Nessun Commento per “CHALLENGER: LA RIVINCITA DI EDMUND, LA SORPRESA MOTT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.