SAO PAULO, CUEVAS È IL CAMPIONE

Pablo Cuevas si aggiudica il titolo brasiliano in due set. Sprint nel tie-break del primo parziale, chiusura col brivido nel secondo. Carreno-Busta ko

TENNIS – Nel pomeriggio della domenica, anche Sao Paulo può finalmente accogliere a braccia aperte il suo vincitore. Ad aggiudicarsi il trofeo della kermesse brasiliana è Pablo Cuevas, che in finale batte un altro Pablo, Carreno-Busta, con il punteggio di 7-6 6-3.

Il primo set si rivela tiratissimo fino al tie-break, con l’uruguaiano e lo spagnolo capaci di non concedere nemmeno una palla break nei rispettivi turni di battuta. L’arrivo agli spareggi è inevitabile e l’equilibrio sembra protrarsi anche negli scambi decisivi. Carreno-Busta ha l’occasione di prendere il largo quando conquista un mini-break al quinto scambio, ma spreca tutto e ne concede tre nei sei punti successivi. Cuevas, quindi, approfitta del calo di lucidità dell’avversario e mette la freccia chiudendo 7-4.

Nel secondo parziale, la situazione sembra sbloccarsi immediatamente a favore del sudamericano. Lo spagnolo conserva il primo turno di battuta, poi perde i due successivi e Cuevas sale fino al 5-1. In questo momento, però, comincia ad accusare una leggera flessione psicologica. Carreno-Busta riesce a rimediare parzialmente, recuperando un break di svantaggio, ma il momento decisivo arriva al nono game: l’uruguaiano riesce a risollevarsi e conquista due match point sul servizio dell’avversario, chiudendo alla prima occasione.

Per Cuevas, quindi, arriva una brillante vittoria nella finale di Sao Paulo. Pronostico rispettato, con il numero 3 che solleva il trofeo e l’outsider che si arrende ad un passo dal consacrarsi nella manifestazione brasiliana.


Nessun Commento per “SAO PAULO, CUEVAS È IL CAMPIONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.