ROMA: RUGGITO DI SERENA, REGINA DEL FORO ITALICO

Internazionali d'Italia a Serena Williams, campionessa del Foro Italico. Battuta in due set Madison Keys, derby americano alla numero uno del mondo

TENNIS – L’epilogo degli Internazionali d’Italia, per quel che riguarda il tabellone femminile, è affidato al derby americano nella finale del primo pomeriggio. In attesa dell’ultimo atto che metterà di fronte Novak Djokovic e Andy Murray, la regina del Foro Italico ha un nome e un cognome: è Serena Williams a centrare il successo nell’atto conclusivo della kermesse capitolina. Madison Keys lotta come può tra primo e secondo set, ma la giocatrice più anziana fa valere la sua esperienza nei momenti chiave. Finisce 7-6[5] 6-3.

Match che si apre immediatamente con un colpo di scena. Serena va alla battuta, ma cede quattro scambi su quattro a Madison: break al primo game e rischio di un contraccolpo istantaneo dopo le sbavature del primo set in semifinale. Nella sfida tra due generazioni di tennis a stelle e strisce, la ventunenne parte con un piglio decisamente più intraprendente, ma deve far presto i conti con il ritorno della numero uno del mondo: la rabbia e la voglia del pareggio emergono già nei due servizi successivi della Keys, che deve subito alzare il ritmo per difendere il vantaggio. Al sesto gioco, però, il fortino crolla: la Williams recupera il break di svantaggio alla prima palla break utile, salendo 3-3 e servizio. Da qui in poi, una situazione di stand-by caratterizza l’avvicinamento ad un inevitabile tie-break. Ai vantaggi, la numero 24 del ranking conquista il mini-break alla prima occasione, poi getta tutto alle ortiche concedendo i due punti successivi. Il fattore servizio si rivela instabile, entrambe le giocatrici strappano due turni di battuta, ma quello in più di Serena fa la differenza: 6-5 e servizio, set chiuso alla prima occasione utile.

Il punto di rottura della finale sembra riassunto nei vantaggi del primo parziale. La Williams, forte del sorpasso nel computo dei set, riparte di gran carriera nel secondo ed impiega pochi minuti a mettere in chiaro le cose. Stessa situazione del primo gioco del match, ma a parti invertite: la 35enne statunitense conquista il break, lo difende e fa il bis, concretizzando due palle break su altrettante concesse dalla Keys. Sullo 0-3 e servizio avversario, Madison ritrova inaspettatamente le forze per reagire: piazza il contro-break e conserva il turno di battuta, riportandosi ad un passo dal pareggio. Pareggio che, nonostante gli sforzi, continua a sfuggire: Serena non concede spazi dopo aver ceduto uno dei due break di vantaggio, al contrario rincara la dose nel game successivo e sale 5-2 e servizio, lasciando la rivale a zero sul proprio turno di battuta. Quando l’esito appare scontato, arriva l’ennesima reazione dall’altra parte del campo: il servizio che può valere il titolo si trasforma nel break della Keys, che torna alle calcagna sul 3-5. Nel momento di maggiore sforzo ed intensità, però, arriva l’ultimo, decisivo scatto della Williams. Nuovo assalto in risposta, un match point conquistato, un match point sfruttato. Basta una piccola accelerazione per consegnare nelle mani della prima della classe il titolo di Roma.

L’avvicinamento al Roland Garros, dunque, passa da una vittoria netta soprattutto sul piano mentale, con la consapevolezza di avere a che fare con un diesel devastante sulla lunga distanza. Serena Williams vince gli Internazionali d’Italia esattamente come ha gestito i momenti più delicati del torneo: partenza soft, con le avversarie in gioco a sperare ed illudersi, poi la mazzata dal secondo set in poi. Il Foro Italico celebra la campionessa nel derby americano che chiude la settimana italiana del tennis femminile.

Serena Williams finale Roma 2016 - 600

Serena Williams vince gli Internazionali d’Italia 2016.


Nessun Commento per “ROMA: RUGGITO DI SERENA, REGINA DEL FORO ITALICO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.