2015, NADAL PRESENTE IN SUDAMERICA

L'operazione chirurgica per l'appendicite blocca il suo finale di stagione, ma Rafa è già con la testa al nuovo anno. Ufficializzata la presenza dello spagnolo nella tournèe sudamericana
mercoledì, 29 Ottobre 2014

TENNIS – Difficile fare calcoli sul finale di stagione, soprattutto quando bisogna fare i conti con un’imminente operazione chirurgica per appendicite. Per questo motivo Rafael Nadal guarda avanti, lasciandosi alle spalle le prossime settimane di degenza e concentrandosi già sugli impegni della nuova stagione. Il 2015 dello spagnolo ha già i primi paletti, posti sulla terra battuta dell’America meridionale.

La scelta del tennista di Manacor è strategica in vista della stagione sul rosso, sua superficie preferita, in modo da arrivare al Roland Garros in perfetta forma per tentare di battere nuovi record. Dopo l’Australian Open, infatti, la tabella di marcia appena programmata gli permetterà di trasferirsi all’altro capo del pianeta e fare la spola tra Buenos Aires e Rio de Janeiro, i due tornei individuati per risalire la china. Proprio nella manifestazione brasiliana, Nadal dovrà difendere il titolo conquistato la scorsa stagione.

Lo stesso giocatore annuncia la sua partecipazione ai tornei in via ufficiale: “Sono lieto di annunciare la mia presenza al torneo di Buenos Aires, che si terrà nel mese di febbraio. Ho un buon feeling con questo torneo e spero di rientrare per ottenere un risultato positivo davanti al pubblico argentino, che ha sempre dimostrato di essere dalla mia parte. L’anno scorso ho avuto problemi di stomaco che non mi hanno permesso di partecipare, ma quest’anno sono pronto e non vedo l’ora di essere di scena nella capitale“. Stesso discorso per il torneo di Rio de Janeiro: “Inoltre, esprimo tutta la mia soddisfazione per la possibilità di tornare a Rio, dove dovrò difendere il titolo conquistato lo scorso anno. L’atmosfera brasiliana è particolare e suggestiva – continua Nadale infatti ho già avuto modo di apprezzare tutte le attrazioni del posto. Spero di giocare anche un buon tennis, mi aspetto grandi cose da questa tournèe“.

In Brasile, dunque, lo spagnolo dovrà difendere la corona conquistata nella scorsa stagione: quello sulla costa atlantica è il secondo di quattro tornei vinti nel 2014, dopo Doha e prima di Madrid e Roland Garros. In Argentina, invece, Rafa manca dal 2005: all’esordio nella manifestazione, perse ai quarti di finale contro il padrone di casa Gaston Gaudio. Prima di tutti questi calcoli, però, c’è da pensare all’operazione chirurgica di inizio novembre: il prossimo obiettivo è eliminare i problemi di appendicite, poi si potrà pensare al nuovo corso.


Nessun Commento per “2015, NADAL PRESENTE IN SUDAMERICA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.