RANKING ATP: FEDERER E NADAL VEDONO IL NUMERO UNO

Ultima settimana da numero uno per Murray che lascerà il posto a Nadal o Federer dopo Cincinnati. Zverev al n°7, Shapovalov guadagna 76 posizioni
lunedì, 14 Agosto 2017

Tennis. Al termine della settimana che ha incoronato Alexander Zverev campione dell’edizione 2017 della Rogers Cup e alla vigilia dell’imminente Masters 1000 di Cincinnati, andiamo a vedere le evoluzioni del ranking ATP negli ultimi sette giorni. Andy Murray si appresta ad iniziare la sua 40ma e almeno momentaneamente ultima settimana in vetta alla classifica mondiale, se si considera che i problemi fisici hanno obbligato lo scozzese a rinunciare anche all’appuntamento dell’Ohio dopo il forfait precauzionale comunicato a Montreal. A scavalcarlo saranno i due grandi protagonisti della prima metà di stagione, nonché trionfatori dei tre Slam andati in scena fino a questo momento. Stiamo parlando naturalmente di Rafael Nadal e Roger Federer. Il fenomeno iberico, estromesso prematuramente in Canada complice una forma non ancora ottimale, può gestire un vantaggio di 410 punti nei confronti dell’elvetico, battuto a sua volta nell’ultimo atto a Montreal dove ha palesato anche alcuni problemi di carattere fisico. Non a caso la presenza del 19 volte trionfatore Major in Ohio non è ancora del tutto scontata, visto che il basilese ha annunciato in conferenza stampa che la sua partecipazione al torneo in cui ha vinto sette volte dipenderà molto dalle sue sensazioni nei prossimi giorni.

In quarta e quinta posizione troviamo ancora i nomi di Stan Wawrinka e Novak Djokovic, entrambi alle prese con infortuni che li costringeranno a salutare l’ultima parte dell’annata per ritornare nella migliore condizione all’inizio del 2018. Pronti ad approfittare della loro assenza saranno certamente Marin Cilic, finalista a Wimbledon ma anche lui bloccato da guai muscolari, Alexander Zverev, fresco campione della Rogers Cup e issatosi al numero 7 grazie alla doppietta con Washington, e infine Dominic Thiem, sceso in ottava piazza superato proprio dal tedesco anche a causa dei risultati non esaltanti conseguiti nell’ultimo periodo. Decisamente più dietro Kei Nishikori e Milos Raonic, apparsi ben lontani dal loro potenziale e difficilmente in grado di scalare posizioni in una fase molto esigente dell’anno.

A ridosso della Top 10 incalzano sempre di più Roberto Bautista Agut e Jack Sock rispettivamente numero 15 e 16 della classifica, entrambi vicini al proprio best ranking e capaci di sopravanzare quasi simultaneamente il povero Pablo Carreno Busta relegato al numero 17. Settimana assai positiva anche per Kevin Anderson, tornato finalmente in auge dopo alcuni mesi bui contraddistinti da problemi fisici, tanto da salire al 27° posto grazie ai quarti di finale raggiunti a Montreal. Guadagna la bellezza di diciassette posizioni collocandosi dunque al numero 35 una delle grandi rivelazioni dell’Open del Canada, l’olandese Robin Haase, rivelatosi in grado di ottenere il miglior risultato della carriera nonostante i trenta anni da poco compiuti.

Esattamente lo stesso si può dire dell’astro nascente Denis Shapovalov, che ha letteralmente infiammato il pubblico di casa eliminando in sequenza Juan Martin del Potro e Rafael Nadal e diventando il più giovane tennista di sempre a spingersi fino alla semifinale di un 1000. Il suo balzo nel ranking di 76 posizioni è veramente da urlo, nella speranza che sia anche abile a migliorare ulteriormente la sua 67ma piazza odierna. Scendono invece Feliciano Lopez, che perde sei posizioni ed è ora numero 34, Ivo Karlovic, autore di un disastroso -11 fino al n°45, e Janko Tipsarevic assestatosi al n°69 in attesa di tempi migliori.

In casa azzurra nessuna variazione per quanto riguardo i nostri due principali esponenti Fabio Fognini e Paolo Lorenzi, fissi rispettivamente al numero 25 e 38 alla vigilia degli US Open, mentre smarrisce una posizione Andreas Seppi situato ora al n°85. Ne guadagna ben sei e ottiene così il suo best ranking un Thomas Fabbiano in gran forma nonostante le qualificazioni fallite a Cincinnati, seguito da Alessandro Giannessi saldo in Top 90.

 


Nessun Commento per “RANKING ATP: FEDERER E NADAL VEDONO IL NUMERO UNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.