HEWITT: ‘DOMANI CI SERVE UN PUNTO, CI PREPAREREMO COME SEMPRE’

Il capitano del Belgio rimane fiducioso. Parlano anche Peers, Thompson e Noah
sabato, 16 Settembre 2017

Come spesso accade il doppio in Coppa Davis può essere decisivo nell’esito finale delle sfide, e questa “teoria” che è ormai una consuetudine potrebbe confermarsi nella semifinale di Coppa Davis tra Belgio e Australia. Sulla terra rossa di Bruxelles sabato John Peers e Jordan Thompson hanno regolato col punteggio di 6-3 6-4 6-0 Arthur de Greef e Ruben Bemelmans. “Abbiamo fatto un grande lavoro oggi dall’inizio alla fine – ha detto al termine del match Peers -. Era il nostro obiettivo e lo abbiamo fatto per la squadra. È stato incredibile”.

I doppi di Davis Cup sono di solito maratone di cinque set e quindi il risultato è sorprendente – ha riconosciuto Jordan Thompson – Forse non sono stati nella miglior giornata ma io e John abbiamo giocato molto bene”.

Domenica David Goffin sfiderà Nick Kyrgios, che contro il giocatore belga non ha mai perso, per allungare la sfida al match decisivo che verrebbe giocato tra Steve Darcis e John Millman. “Dobbiamo vincerne uno su due domani – ha affermato Hewitt – Ci prepareremo come facciamo sempre ma è meglio essere avanti due a uno e non sotto”.

Il Belgio cerca la sua terza finale nella storia, la seconda negli ultimi tre anni dopo quella persa nel 2015 contro la Gran Bretagna di Andy Murray. Il capitano Johan Van Herck rimane fiducioso sulle possibilità di rimonta. “Sono pronti ad affrontare la sfida. David (Goffin) prenderà tanta fiducia dalla partita di ieri. Steve… sappiamo cosa può fare. In passato abbiamo rimontato da sotto 2-1 quando tutti avevano dubbi. Sarà una giornata difficile ma lo sarebbe stato anche se fossimo stati avanti. Domani saremo pronti. Lotteremo e vedremo come andrà a finire”.

Yannick Noah commenta così la netta vittoria della coppia formata da Pierre Hugues Herbert e Nicolas Mahut ai danni di Nedad Zimonjic e Filip Krajinovic. “Abbiamo fin da subito preso le misure ai nostri avversari dominandoli praticamente dall’inizio alla fine. Sul 5-2 terzo set la partita sembrava finita, poi ci hanno recuperato andando avanti 6-5 ma abbiamo chiuso”.

Tsonga domani ha il primo match point contro Lajovic: “Dobbiamo stare concentrati, Jo sta bene e la vittoria di venerdì gli darà fiducia. Io cerco semplicemente di aiutare i ragazzi e quando le cose non vanno bene, mi sento il responsabile. Se domenica Jo si sente bene, non avrò bisogno di intervenire. Sono ansioso e stanco. Ora so che abbiamo una grande opportunità”.


Nessun Commento per “HEWITT: 'DOMANI CI SERVE UN PUNTO, CI PREPAREREMO COME SEMPRE'”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.