NADAL: ‘MARTINEZ? ABBIAMO LASCIATO FARE ALLA FEDERAZIONE’

Anche Muguruza e Lopez parlano del licenziamento ai danni dell'ex capitana di Davis e Fed Cup
venerdì, 22 Settembre 2017

Sono state già diverse le reazioni dei giocatori spagnoli al licenziamento ai danni di Conchita Martinez da parte della federazione come capitana di Coppa Davis e Fed Cup. Non è finita bene la collaborazione tra Martinez e la RFET, visti i comunicati molto polemici della spagnola tramite Twitter. “È stato un gesto ingrato, non meritavo una fine del genere”, ha detto l’ex campionessa di Wimbledon, nominata capitana nel 2015 dopo un periodo di conflitti tra i giocatori, la federazione e la capitana precedente Gala Leon Garcia, che non ha mai preso parte alla fine a nessuna sfida.

Conchita merita il massimo rispetto – ha detto Rafael Nadal in un’intervista con il suo sponsor Banco Sabadell questa settimana. “È arrivata in un momento complicato e ha fatto un lavoro importante. Nel 2016 c’è stata una nuova direzione all’interno della federazione e come accade in questi casi, volevano persone nuove. Essendo stati in Serie B in Coppa Davis per due anni, Conchita meritava un anno nel World Group perché se lo era guadagnato. Quest’anno i giocatori si sono messi da parte. Non ho alcun problema con Conchita, ma è la federazione a decidere il capitano. Ci sono anche altri rinominati ex giocatori che meritano questa posizione”.

Garbine Muguruza, che è stata allenata da Martinez a Wimbledon quest’anno dove ha vinto il suo secondo titolo Slam, avrebbe preferito che rimanesse capitana. “È un argomento delicato. Penso che la decisione debba essere della federazione. Ma mi piacerebbe piaciuto continuare con Conchita. Avrò sempre un grande rapporto con lei”.

Feliciano Lopez, che spesso gioca la Coppa Davis per la Spagna, ha detto che Martinez “ha dato tutto per la squadra e c’è sempre stata una buona atmosfera con lei. Conchita ha il diritto di sentirsi dispiaciuta, tutto questo poteva essere evitato”.

Entro dieci giorni verrà nominato il nuovo capitano di Davis e Fed Cup.

“In altre situazioni ho accettato alle condizioni che volevano loro, ora no – ha detto Martinez -. Mi hanno impedito di accompagnare giocatori e giocatrici negli Slam. Capisco che a volte i cambiamenti sono necessari, e dopo tre stagioni potevo aspettarmi di continuare in Davis, ma non in Fed Cup dove non ci sono basi da cinque anni. Sono molto grata ai giocatori e alle giocatrici, è stata un’esperienza positiva e un orgoglio. Ma non meritavo una fine del genere”.


Nessun Commento per “NADAL: 'MARTINEZ? ABBIAMO LASCIATO FARE ALLA FEDERAZIONE'”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.