JOHN MCENROE, FEDERER, LAVER E KYRGIOS A CHICAGO LUNEDI’ – ECCO PERCHE’

Il capitano del Team Mondo nell'esibizione a squadre elogia la nuova competizione: 'Vorrei tornare a farne parte non tra un anno ma prima'
domenica, 18 Marzo 2018

John McEnroe sarà a Chicago il prossimo lunedì per promuovere insieme a Roger Federer, Rod Laver e Nick Kyrgios la seconda edizione della Laver Cup in scena dal 21 al 23 settembre nella città americana. In una recente intervista McEnroe ha parlato molto bene della competizione a squadre: “È stato bellissimo stare lì fuori. Non lo avrei fatto in alcun modo diverso. È come se volessi farlo di nuovo ma non tra un anno, prima”, ha detto il sette volte campione Slam.

La O2 Arena di Praga ha fatto registrare il tutto esaurito per ogni sessione dell’evento di tre giorni con un totale di 83,273 spettatori. L’evento si è concluso con la vittoria di Roger Federer su Nick Kyrgios per 11-9 al tie-break del terzo set, match che ha consegnato il successo all’Europa. “Non penso che nessuno di noi credesse che sarebbe stata così bella. La presenza dei top player è la chiave di tutto, e penso che chiunque l’abbia guardata, pensi che sia stato qualcosa di fantastico per il tennis. Abbiamo vinto tutti. C’è stato il sostegno da parte di tutte e due le squadre“.

La federazione americana e Tennis Australia hanno sostenuto la Laver Cup, ma la federazione tennis internazionale (ITF) e l’ATP non sembrebbero state contente per l’evento e la posizione nel calendario. I direttori dei tornei ATP 250 di Metz e San Pietroburgo hanno espresso le loro lamentele per la concomitanza con la Laver Cup, che ha portato via 14 giocatori di primo livello dal circuito per giocare a Praga: non solo infatti i 12 convocati ma anche due riserve, Fernando Verdasco e Thanasi Kokkinakis. Ma McEnroe crede che l’ATP avrebbe dovuto collaborare con la Laver Cup fin dall’inizio. “Penso che l’ATP abbia fatto un errore a non capire che questo sarebbe stato fin dall’inizio un grande evento. Ho cercato di dirlo a loro fin dall’inizio e invece cercano di fare tornei come la World Team Cup, non so esattamente cosa sia, ma l’importante è che sia importante e che possa essere positiva per il tennis. Non so quanto sapete sul baseball ma Babe Ruth è stata una figura leggendaria come Rod Laver nel tennis, quindi il nome del torneo associato a lui è grandioso. Aggiungiamoci anche che Roger Federer lo ha supportato e allora l’inizio può essere considerato ottimo. È stato straordinario, avrei voluto giocare”.

“Sono stato intorno a tante cose, tanti incredibili scenari in Coppa Davis. È dura eguagliare una cosa così”.


Nessun Commento per “JOHN MCENROE, FEDERER, LAVER E KYRGIOS A CHICAGO LUNEDI' - ECCO PERCHE'”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.