MARION BARTOLI PREPARA IL RIENTRO DOPO IL VIRUS DEL 2016

L'ex tennista francese, intervistata dal Times, parla del terribile periodo vissuto
giovedì, 26 Aprile 2018

Marion Bartoli è tornata ad essere una persona sana sia a livello mentale che fisico dopo aver passato alcuni momenti della sua vita davvero brutti. Nel luglio 2016 la campionessa di Wimbledon 2013 annunciava in diretta TV di essere affetta da un virus che le causava un’importante perdita di peso e di energie. “Non sapevo se mi sarei svegliata viva la mattina successiva. Ma ho pensato ‘se devo morire a Wimbledon, lo accetto‘, ha raccontato Bartoli al Times.

Il successo avuto nella sua carriera – in particolare a Wimbledon 2013 dove ha conquistato il primo e unico Slam – “mi ha salvata lo scorso anno, anche se ciò che ho vissuto non può essere paragonabile alle mie esperienze sul campo da tennis. Quell’anno vincere Wimbledon è stato quasi un miracolo voluto da Dio. Fisicamente non stavo bene, ero affetta da un virus e mi dovetti ritirare a Eastbourne. Sentivo di poter scalare le montagne. Ma il mio corpo era esausto e io mi sentivo vuota”.

I primi campanelli di allarme erano arrivati a inizio 2016 quando Marion si è spostata da una parte all’altra del mondo – da New York a Parigi passando per l’Asia – contraendo un virus. “Ero stanca ma avevo così tanti progetti che non potevo mollare. Quando guardo le immagini ora mi rendo conto di quanto stessi male. Ero sotto gli occhi del pubblico e sentivo le persone dire ‘è anoressica’. Avevo la tentazione di gridare e dire: ‘Non hai idea di cosa sto passando’. È stata una battaglia di sopravvivenza giornaliera. Non credevo che le persone potessero pensare che lo stessi facendo apposta. Ero spaventata di tutto. La pelle era secca, non riuscivo a immagazzinare proteine, perdevo i miei bei capelli lunghi, i denti quasi cadevano. Non riuscivo a lavarmi la faccia con acqua normale, a mandare un’email. E mi compravo vestiti per 14enni. Ero sul punto di svenire da un momento all’altro. Mi sentivo morta”.

Ora vuole tornare a vivere in tutti i sensi l’ex tennista francese, che pensa che il peggio sia ormai alle spalle: “Ho 32 anni ma mi sento ancora giovane, amo le cose semplici e sto vivendo come un’adolescente”. 


Nessun Commento per “MARION BARTOLI PREPARA IL RIENTRO DOPO IL VIRUS DEL 2016”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.