LAURA ROBSON AL FESTIVAL DI LAS VEGAS: ‘STO BENE, CHE SHOCK’

La ex numero 27 del mondo era lì con alcuni amici
martedì, 3 Ottobre 2017

Solo tanta paura per Laura Robson. La tennista britannica era presente al concerto di domenica sera al Route 91 Harvest Festival, un festival di musica country, al quale hanno assistito ben 40mila persone. Un uomo ha sparato sulla folla dal 32mo piano del Mandalay Bay Hotel, uccidendo 100 persone e ferendone più di 200. Il bandito ha il nome di Stephen Paddock, subito identificato dalla polizia, che lo ha ucciso. Gli investigatori stanno cercando di capire chi è il complice che stava in stanza con lui.

Rispondendo a un tweet di un tifoso, Robson, che non ha avuto alcun danno, ha scritto: “Sto bene. Eravamo giusto lì… prima sembravano fuochi d’artificio, poi tutti hanno iniziato a correre. È stato spaventoso. Siamo tutti in uno stato di shock”.

L’ex numero 27 del mondo ha poi scritto e cancellato un altro tweet in cui spiegava che “uno dei miei amici era all’interno della folla e ha cercato di aiutare i feriti”.

La 23enne britannica è attualmente in America per giocare nel circuito minore. La scorsa settimana ha raggiunto i quarti di finale di un torneo ITF da $60.000 a Templeton, California. Robson, che ha vinto un titolo ITF quest’anno, è attualmente numero 249 del mondo.

Paddock aveva molte armi nella sua stanza di albergo, riportano i media locali citando alcune fonti, secondo le quali la polizia ha emesso un mandato di perquisizione per la sua abitazione a Mesquite, a 130 chilometri di Las Vegas.

Secondo varie testimonianze gli spari sono stati esplosi dalle finestre del 32esimo piano del Mandalay Bay Hotel. L’assalitore ha iniziato la sparatoria dopo aver ucciso una guardia di sicurezza.

Su Twitter sono stati diversi i tennisti a esprimere il loro cordoglio: “Spero stiate bene“, ha scritto Nick Kyrgios. Thanasi Kokkinakis: “Che follia“.

Mardy Fish: “Dovevo essere lì ma mio figlio si è ammalato all’ultimo minuto. Pazzesco. Mi unisco alle preghiere“.

Il coach di Simona Halep Darren Cahill: “Il mio pensiero va a voi. Ho parlato con molti amici lì, alcuni erano al concerto e stanno bene. Qualcosa di terrificante. I miei cuori vanno a voi tutti“.

Nicole Gibbs: “Prego per tutti quelli che erano a Las Vegas. Cosa c’è che non va nella testa delle persone…”.


Nessun Commento per “LAURA ROBSON AL FESTIVAL DI LAS VEGAS: 'STO BENE, CHE SHOCK'”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • TUTTI PAZZI PER LAURA ROBSON TENNIS – Secondo quanto riporta il Daily Mail, sarebbe in atto un’autentica “guerra” tra le varie compagnie commerciali, per assicurarsi i diritti d’immagine della 19enne britannica. Gli […]
  • PANATTA: “FEDERER IL PIU’ GRANDE DI SEMPRE” Adriano Panatta parla di Federer nel suo ultimo libro
  • SERENA SUL VELLUTO, FUORI WOZNIACKI E RADWANSKA TENNIS - Nessun problema per Serena agli Internazionali BNL d’Italia: la statunitense vince agevolmente contro Laura Robson. Fuori a sorpresa Agnieszka Radwanska, eliminata dalla Halep. […]
  • SORPRESA PUTINTSEVA, BATTE LAURA ROBSON TENNIS - A Dubai, Yulia Putintseva, classe 1995 e numero 101 del mondo ha sconfitto 7-6 al terzo Laura Robson. Avanti anche Ana Ivanovic e Marion Bartoli. Sloane Stephens ha ceduto il […]
  • URAGANO ROBSON: BATTUTA ANCHE NA LI Dopo aver posto fine alla carriera di Kim Clijsters, la giovanissima tennista britannica mette a segno un'altra sorpresa, eliminando dallo Us Open la testa di serie numero 9, con una […]
  • CARLSBAD: ROBSON OK. WASHINGTON: ESORDIO FACILE PER KERBER TENNIS - A Carlsbad Laura Robson prevale su Ayumi Morita dopo 2 ore e 40 minuti di battaglia; mentre Daniela Hantuchova infligge un doppio 6-0 alla Paszek. A Washington esordi agevoli per […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.