CIRCUITO CHALLENGER: DERBY SERBO AD ALMATY, TURSUNOV COSTRETTO AL RITIRO

Saranno Djere e Krajinovic a contendersi il titolo sulla terra battuta kazaka, mentre il russo si deve arrendere ad un problema fisico. Avanza Donskoy
sabato, 7 Ottobre 2017

Tennis. Fasi decisive in tutti gli appuntamenti Challenger in corso di svolgimento questa settimana, caratterizzata dalla presenza del solo Federico Gaio a rappresentare i colori azzurri così lontano dalla bella penisola. Saranno Laslo Djere e Filip Krajinovic a contendersi il titolo sulla terra battuta kazaka di Almaty, probabilmente l’epilogo più giusto vista la continuità manifestata dai due contendenti sotto il profilo delle prestazioni.

Il portacolori serbo si è infatti sbarazzato alla distanza del russo Gakhov per 6-4 1-6 6-2 al termine di una partita più complicata del previsto, nella quale il favorito del seeding non è riuscito a dare la zampata decisiva rischiando anche di subire la rimonta del coraggioso avversario.

Molto più semplice invece il cammino del 25enne di Sombor apparso davvero in grandissima forma, lui che è reduce dal sigillo conseguito la scorsa settimana al Challenger di Roma Due Ponti. A farne le spese è stato il povero Marco Trungelliti, incapace di reggere i ritmi da fondo campo imposti dal serbo e obbligato alla resa sul punteggio conclusivo di 6-3 6-4 in appena un’ora e diciassette minuti di match. Da segnalare soltanto qualche incertezza al servizio da parte dell’attuale numero 95 del mondo, una piccola sbavatura che dovrà sicuramente essere evitata durante la finale.

Continua a volare Evgeny Donskoy di scena nel Challenger di Kaohsiung (Taiwan, cemento), dove il tennista russa si è sbarazzato senza troppi problemi del temibile slovacco Lukas Lacko per 6-2 6-4 in appena 80 minuti complessivi di gara, sintomatici di un andamento a senso unico ad eccezione forse della prima metà della seconda frazione.

Termina invece la corsa del talento australiano John Millman, piegato in due set dalla sorpresa sudafricana Harris, così come del bombardiere ceco Lukas Rosol estromesso dal rumeno Copil grazie al punteggio di 7-6(6) 6-4. L’Australia può comunque sorridere guardano alla progressione di un Marinko Matosevic semplicemente scatenato, autore di una prova ai limiti della perfezione contro il tedesco Begemann che ha rimediato soltanto quattro games totali.

Un infortunio costringe Dmitry Tursunov al ritiro sul cemento americano di Stockton, anche se bisogna sottolineare che il veterano russo accusava già uno svantaggio di un parziale nei confronti del beniamino di casa Mmoh. Sorride anche l’altro statunitense Tim Smyczek, bravo ad approfittare delle incertezza della stellina svedese Elias Ymer e impostosi alla fine con un doppio 6-4 a coronamento di un match che si preannunciava molto più combattuto.

Si registrano, infine, i successi del tedesco Marterer e del francese Halys impegnati nel torneo di Monterrey (Messico, cemento), classico appuntamento autunnale che quest’anno gode di una entry list davvero competitiva nonostante la scomoda concomitanza con numerose altre manifestazioni.


Nessun Commento per “CIRCUITO CHALLENGER: DERBY SERBO AD ALMATY, TURSUNOV COSTRETTO AL RITIRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.