CIRCUITO ATP: FEDERER RITROVA DEL POTRO IN FINALE, DERBY FRANCESE A VIENNA

Terza finale a Basilea tra lo svizzero e l'argentino con Delpo avanti due a zero grazie alle vittorie nel 2012 e 2013. Tsonga-Pouille per il titolo a Vienna

Tennis. Saranno ancora Roger Federer e Juan Martin del Potro a contendersi il titolo del prestigioso ATP di Basilea, terzo atto in terra elvetica di questa appassionante rivalità con il gigante di Tandil avanti due a zero grazie alle affermazioni ottenute in finale rispettivamente nel 2012 e nel 2013.

Il fuoriclasse svizzero conduce invece 17-6 nel bilancio complessivo degli scontri diretti, mentre il bilancio è in perfetta parità sull’uno pari se si guardano soltanto le sfide andate in scena durante questo ultimo scorcio di 2017. Al successo dell’argentino nei quarti degli US Open, ha infatti risposto il sigillo ottenuto dal Re in occasione della semifinale del Masters 1000 di Shanghai.

L’attuale numero 19 delle classifiche si è sbarazzato in apertura del programma odierno del croato Marin Cilic grazie allo score conclusivo di 6-4 6-4 in un’ora e 38 minuti di partita, caratterizzata da un ottimo rendimento complessivo di del Potro fatta forse eccezione per un unico break subito in entrambi i set nel momento in cui era avanti nel punteggio e avrebbe forse necessitato di una migliore gestione.

Nonostante qualche piccola sbavatura, il campione degli US Open 2009 conferma dunque ancora una volta lo straordinario periodo di forma, nella speranza sempre viva di poter ottenere una storica qualificazione alle ATP Finals in programma nel mese di novembre presso la O2 Arena di Londra.

Autentica lezione quella impartita dall’ex numero uno del mondo al malcapitato belga David Goffin, costretto ad incassare un perentorio 6-1 6-2 dopo appena un’ora dall’inizio della contesa. Per il terzo favorito del seeding si tratta della sesta sconfitta in altrettanti precedenti contro il fenomeno rossocrociato, davvero vicino alla perfezione in tutte le fasi del gioco a dispetto dei rischi corsi ieri per avere la meglio sul non irresistibile francese Adrian Mannarino.

Domani Roger andrà a caccia del settimo titolo davanti al pubblico amico di Basilea, utile a conferirgli l’ennesima gemma di un’annata semplicemente fantascientifica oltre a rilanciare le sue ambizioni in chiave numero uno del mondo. Ancora incerta, ricordiamo, la partecipazione del 19 volte trionfatore Slam all’imminente Masters 1000 di Parigi-Bercy, dove affronterebbe al debutto il vincente della sfida tra lo spagnolo Feliciano Lopez e il rampante francese Herbert.

Grande spettacolo anche sul cemento indoor di Vienna, che vedrà fronteggiarsi nell’atto conclusivo i due francesi Jo-Wilfried Tsonga e Lucas Pouille entrambi autori di una cavalcata impeccabile. Ottime notizie quindi per la nazionale transalpina in vista della finale di Coppa Davis prevista tra poco contro il Belgio, a cui si aggiunge la responsabilità non da poco di giocare in casa all’interno dello splendido impianto di Lille.

Il veterano di Le Mans ha piegato l’insidioso tedesco Philipp Kohlschreiber facendo valere la sua maggiore esperienza nei momenti cruciali, come esemplifica il risultato di 7-6(4) 7-5 in un’ora e quarantasette minuti di battaglia. Decisamente più complicata la pratica per il giovane connazionale, se si considera che Pouille è stato obbligato a rimontare un set di svantaggio al coraggioso britannico Kyle Edmund prima di imporsi con lo score di 6-7(7) 6-4 6-3 al termine di una maratona estenuante. I precedenti sorridono entrambi al numero 15 del ranking, impostosi abbastanza nettamente sia a Monaco l’anno scorso sia nell’edizione 2017 del torneo di Marsiglia.

 


Nessun Commento per “CIRCUITO ATP: FEDERER RITROVA DEL POTRO IN FINALE, DERBY FRANCESE A VIENNA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.