FORGET: “SONO MOLTO DELUSO PER IL FORFAIT DI FEDERER”

Il direttore di Parigi-Bercy Guy Forget si è detto molto deluso e rammaricato per il forfait dello svizzero, deciso a riposare in vista delle ATP Finals

Tennis. Il forfait dell’ultimo minuto annunciato da Roger Federer per il Masters 1000 di Parigi-Bercy ha scatenato pareri contrastanti, fra chi ha appoggiato la scelta del fuoriclasse svizzero di preservarsi in vista delle imminenti ATP Finals di Londra, e chi invece ritenga poco corretto il responso dell’elvetico così a ridosso dell’inizio della manifestazione e senza apparenti problemi fisici. D’altronde la comunicazione ufficiale del 19 volte trionfatore Slam è arrivata soltanto durante la conferenza stampa che ha fatto seguito alla vittoria ottenuta in finale a Basilea contro del Potro.

Nella seconda categoria di persone rientra sicuramente l’ex portacolori francese Guy Forget, nonchè attuale direttore del Rolex Paris Masters, che non ha mancato di evidenziare il proprio disappunto nei confronti del numero due del mondo nel corso di un’intervista rilasciata a L’Equipe. “Alla fine della partita contro Juan Martin del Potro, era apparentemente molto stanco a livello fisico.

Ha dolore alla schiena, dolore ovunque. Potete immaginare la mia delusione e frustrazione. Ho parlato per telefono col suo agente (Tony Godsick) e mi ha detto che il suo desiderio, in questa parte finale di stagione, è quello di recuperare. Non possiamo farci niente. Siamo tristi per tutti gli sforzi fatti nell’arco di molte settimane e di molti mesi per accogliere Roger e Rafa in questo torneo. Purtroppo, ci sarà solo Rafa”.

Ricordiamo che Federer vanta un solo sigillo nella capitale transalpina conseguito nel lontano 2011, quando sconfisse nell’ultimo atto il beniamino del pubblico Jo-Wilfried Tsonga imponendosi successivamente anche alla O2 Arena di Londra. “Il tennista, per definizione, guarda i propri interessi, quello che gli interessa, e prende delle scelte. A 36 anni si ha più attenzione rispetto a quando se ne ha 24. Tuttavia, credo ancora che i Master 1000 siano i nove tornei più importanti del calendario.

Quando un giocatore, chiunque sia, manca a questi tornei, indebolisce la credibilità del circuito ATP. Quando un giocatore vince un torneo a 500km da distanza e qui non viene, è logico essere tristi. I tifosi francesi sono delusi perché ha dato forfait al Roland Garros mentre si allenava quattro ore al giorno per preparare la stagione su erba. Sono scelte che vanno rispettate, in Francia i tifosi dovranno guardarlo in TV o in un altro torneo”.

Inevitabili poi alcune considerazioni sul tabellone, naturalmente influenzato dall’assenza del campione basilese: “Penso che Nadal sorriderà un po’, come anche gli altri che avrebbero potuto sfidare Federer. Ci sono giocatori di grande talento. C’è Zverev che è numero 4 del mondo e che può essere il Roger Federer del domani”.

 


Nessun Commento per “FORGET: "SONO MOLTO DELUSO PER IL FORFAIT DI FEDERER"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.