ADRIAN MANNARINO: “GIOCO CON LO STESSO OUTFIT DALL’AUSTRALIAN OPEN”

Mannarino ha rivelato di avere poche racchette a disposizione complice l’assenza di uno sponsor, a cui si aggiunge una scommessa con il proprio allenatore
venerdì, 3 Novembre 2017

Tennis. Adrian Mannarino rientra senza dubbio fra i giocatori più in forma del circuito al momento attuale, essendo reduce da un’ottima impressione destata contro Roger Federer sul cemento svizzero di Basilea e da un buon cammino anche nel Masters 1000 di Parigi-Bercy davanti al pubblico amico.

Poco tempo fa, il giocatore francese aveva però scritto un curioso messaggio sul proprio account ufficiale Twitter chiedendo ai propri tifosi se per caso qualcuno avesse una racchetta del suo modello, lui che adopera una Babolat Pure Aero con un grip variabile da 3 a 4.

Il 29enne transalpino è ora tornato sull’argomento durante la conferenza stampa che ha fatto seguito al successo ottenuto ai danni del veterano spagnolo David Ferrer. “La situazione non è cambiata. Ho poche racchette a disposizione. Da Montreal (agosto, ndr) a Mosca (metà ottobre, ndr) ho giocato con una racchetta soltanto. È un problema perché quando giochi con tensioni basse come faccio io, le racchette vanno cambiate.

E quando il match è lungo, diventa un problema. Mi piacerebbe cambiare racchetta più spesso per avere il controllo della palla. Ma purtroppo sono dovuto rimanere con una racchetta e ciononostante le cose stanno andando bene.

Ma non so cosa farò il prossimo anno. Non so se rimarrò con lo stesso modello. Potrei avere 3 o 4 racchette extra nel garage. Ma non posso giocare per tutto l’anno con quelle. Non è abbastanza. Ma avrò un mese e mezzo per pensarci”.

La tensione delle corde utilizzata da Mannarino è dunque piuttosto bassa, una peculiarità che condivide con pochissimi altri colleghi all’interno del circuito professionistico. “Non gioco sempre con 16kg. Dipende dalle condizioni, cambio di 2 o 3kg a volte. Jack Sock gioca con 14, Kukushkin 12 o 13. È sorprendente e curioso vedere giocatori fare questo tipo di scelte, ma alcuni provano la mia racchetta e si sentono a loro agio”.

Adrian ha infine ammesso di essere attualmente privo di uno sponsor, tanto che è stata ritenuta veritiera l’indiscrezione secondo cui fosse costretto a farsi prestare a volte l’abbigliamento dai suoi amici. “Col mio allenatore, ho fatto una scommessa che avrei giocato con lo stesso completo per tutto l’anno. Ho iniziato con questo outfit in Australia. Non l’ho comprato, ovviamente mi è stato dato.

Ma se otterrò buoni risultati in futuro, le cose potrebbero cambiare anche grazie all’aiuto di alcune persone e magari avrò uno sponsor, essendo anche a fine stagione”. La speranza di tutti è naturalmente quella che il sogno di Mannarino trovi effettivamente realizzazione, grazie soprattutto ad una stagione fantastica che lo ha proiettato stabilmente fra i primi trenta giocatori del mondo.

 

 


Nessun Commento per “ADRIAN MANNARINO: "GIOCO CON LO STESSO OUTFIT DALL'AUSTRALIAN OPEN"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.