ATP NEXT GEN FINALS: RUBLEV ARGINA SHAPOVALOV, SEMI CONTRO CORIC

Il primo favorito del seeding centra l’accesso in semifinale alle ATP Next Gen Finals di Milano. Coric rimonta Khachanov e qualifica l’altro russo Medvedev

Tennis. Si delinea finalmente il quadro delle semifinali che andranno in scena nelle giornata di domani alle ATP Next Gen Finals 2017, in corso di svolgimento questa settimana presso la meravigliosa cornice indoor del palazzetto di Milano. Da sottolineare come tale manifestazione non assegni punti ATP essendo dunque equiparabile ad un’esibizione, ma l’impegno profuso da tutti i contendenti ha invece dimostrato il successo riscosso da questo format così rivoluzionario.

Ad affrontarsi per un posto nell’ultimo atto saranno infatti da un lato Borna Coric e Andrey Rublev, mentre dall’altro lato assisteremo ad un confronto tutto da gustare tra Hyeon Chung e Daniil Medvedev. Ricordiamo che entrambe le semifinali avranno luogo nella sessione serale, quindi a partire dalle ore 19:30 locali.

In apertura del programma odierno (dalle 19:30) il 20enne moscovita si è aggiudicato una battaglia serratissima ai danni della stellina canadese Denis Shapovalov testimoniata dallo score conclusivo di 4-1 3-4(8) 4-3(2) 0-4 4-3(3), frutto di un rendimento eccezionale da parte di entrambi i giocatori utile a deliziare il cospicuo pubblico sugli spalti per oltre due complessive. Si trattava di un vero e proprio spareggio al fine di conoscere il secondo qualificato all’interno del Gruppo A.

Il numero 37 del mondo è riuscito alla fine a far valere il suo maggior peso di palla nei momenti cruciali, non mancando di ostentare ancora una volta qualche brusco passaggio a vuoto che avrebbe potuto pregiudicare quanto di buono costruito nei frangenti precedenti.

Dispiace senza dubbio l’eliminazione del talentuoso nordamericano, capace davvero di esprimere un tennis di rara bellezza oltre che efficacia, ma incappato in qualche errore gratuito di troppo anche legato all’età giovanissima proprio nelle fasi in cui una gestione accurata sarebbe stata più proficua.

Emozionante battaglia anche nel secondo match della sessione serale davanti ad un gruppo di appassionati comunque nutrito a dispetto del tardo orario, a coronamento della quale il croato Coric ha chiuso da imbattuto nel Gruppo B rimontando ben due parziali al russo Karen Khachanov prima di imporsi grazie al punteggio di 3-4(3) 2-4 4-2 4-0 4-2 poco sotto le due ore di gioco.

Fantastica reazione quella messa in atto dalla promessa di Zagabria nonostante Borna fosse già certo del passaggio del turno, tanto da apparire piuttosto svuotato di energie durante i primi due set. Una palla break annullata nel corso della terza frazione ha probabilmente contribuito ad invertire l’inerzia della sfida, complice a dire il vero un calo repentino accusato da un Khachanov prossimo alla perfezione fino a quel momento.

Il russo avrebbe infatti ottenuto l’accesso in semifinale solo vincendo in tre o quattro set, un vincolo indifferibile che ha trasformato la quinta partita in una sostanziale esibizione a meri fini economici. Per lui il rimpianto più grande resta inevitabilmente legato alla pessima performance sfodera al debutto contro il connazionale Medvedev, quando un calo di tensione finì per costargli carissimo dinnanzi alla reazione veemente del rampante avversario. Venendo infine al programma di domani, si parte alle 19:00 con Coric-Rublev, preludio all’incrocio fra Chung e Medvedev previsto non prima delle 21:00.

Risultati:

Gruppo A

[6] H. Chung b. [8/WC] G. Quinzi 1-4 4-1 4-2 3-4(6) 4-3(3)
[1] A. Rublev b. [3] D. Shapovalov 4-1 3-4(8) 4-3(2) 0-4 4-3 (3)

Gruppo B

[5] J. Donaldson b. [7] D. Medveded 3-4(3) 4-2 4-3(1) 4-0
[4] B. Coric b. [2] K. Khachanov 3-4(3) 2-4 4-2 4-0 4-2

 

 

 


Nessun Commento per “ATP NEXT GEN FINALS: RUBLEV ARGINA SHAPOVALOV, SEMI CONTRO CORIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.