CIRCUITO CHALLENGER: BASSO COMPIE L’IMPRESA DI GIORNATA A ANDRIA

Il ligure rappresenta la sola nota lieta di una pessima giornata azzurra nel Challenger di Andria, dove si segnalano le disfatte di Travaglia e Arnaboldi
martedì, 21 Novembre 2017

Tennis. Altra giornata negativa per gli esponenti azzurri impegnati questa settimana a livello Challenger, con tutti i riflettori puntati naturalmente sul prestigioso appuntamento in corso sul cemento indoor di Andria.

La meravigliosa località pugliese può infatti vantare anche quest’anno un parterre di prim’ordine in termini di entry list, se si considera la folta partecipazione di giocatori inseriti all’interno della Top 100.

In mattinata c’è da registrare l’eliminazione abbastanza preventivabile della wild card nostrana Enrico Dalla Valle ad opera del più quotato Galovic, con il portacolori croato impostosi alla fine grazie allo score conclusivo di 7-6(3) 6-4 in poco meno di un’ora e mezza di partita.

Comunque generosa la prestazione offerta dall’attuale numero 979 delle classifiche al cospetto di un avversario situato invece in 193ma piazza, oltre ad essere accreditato della sesta testa di serie.

La maggiore esperienza di quest’ultimo ha purtroppo scavato il solco decisivo in entrambi i parziali, anche se permane qualche rammarico in capo al padrone di casa incapace di sfruttare qualche piccola occasione che avrebbe forse potuto invertire l’inerzia della sfida.

Esce di scena anche Andrea Arnaboldi protagonista di un ultimo periodo a dir poco negativo, esemplificato in maniera perfetta dall’inattesa disfatta odierna subita per mano del non irresistibile qualificato Heyman con il punteggio di 7-6(2) 6-4 dopo 90 minuti esatti di contesa.

Il giocatore lombardo non è mai stato realmente capace di esprimersi al suo miglior livello in risposta, tanto da consentire al belga di archiviare la pratica senza mai cedere il servizio nonostante una potenza abbastanza mediocre sul colpo di inizio gioco.

Seguiva poi il derby a tinte tricolori che metteva di fronte Stefano Travaglia e Andrea Basso, nel quale il 24enne di Genova ha infilato la sorpresa del torneo eliminando in rimonta il primo favorito del seeding per 3-6 6-4 7-6(4) in oltre due ore di maratona estenuante senza esclusione di colpi da entrambe le parti.

Quantomai inaspettata la reazione del tennista ligure dopo che il connazionale aveva letteralmente dominato il parziale di apertura, preludio ad un andamento a dir poco inaspettato sintomatico tuttavia dei progressi compiuti da questo giocatore negli ultimi mesi soprattutto se si considera l’età ancora piuttosto giovane. Agli ottavi sfiderà uno tra il croato Skugor e il lituano Grigelis.

Lorenzo Sonego si è sbarazzato poi di un coriaceo Andrea Vavassori rifilandogli un 7-5 6-2 utile comunque a celare le difficoltà incontrate nella prima metà di gara, scandita da numerosi errori gratuiti da parte del torinese costretto sovente a piegarsi di fronte alle accelerazioni del rivale.

Abbastanza fisiologico il calo occorso al 22enne piemontese nel corso del secondo set, quando Lorenzo ha potuto prendere il largo sfruttando anche la frustrazione dell’avversario e dilagare così nel punteggio proprio allo scoccare degli 80 minuti di gioco effettivo.


Nessun Commento per “CIRCUITO CHALLENGER: BASSO COMPIE L'IMPRESA DI GIORNATA A ANDRIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.