ARRIVA L’UFFICIALITÀ: IL MIAMI OPEN TRASLOCA A PARTIRE DAL 2019

Il prestigioso torneo di Miami cambierà definitivamente location tra due stagioni, grazie ad un accordo raggiunto tra IMG e amministrazione locale
giovedì, 21 Dicembre 2017

Tennis. É finalmente giunta l’ufficialità dopo un’interminabile attesa: il Miami Open rimarrà nella città della Florida anche nelle prossime edizioni e traslocherà definitivamente dall’attuale sede di Crandon Park all’Hard Rock Stadium, sede della nota franchigia di football dei Miami Dolphins.

Si tratta senza dubbio di una svolta tanto epocale quanto necessaria per un appuntamento ormai troppo relegato rispetto al prestigio delle edizioni passate, complice anche l’inesorabile ascesa del gemello Indian Wells finanziato dal milionario fondatore di Oracle Larry Ellison.

Il ritardo nella comunicazione è derivato dal fatto che è sorto uno spiacevole contenzioso tra IMG e amministrazione locale in ordine all’importo che la prima avrebbe dovuto corrispondere alla Contea di Miami-Dade come rimborso spese.

Il 2018 rappresenterà dunque l’ultima edizione nella vecchia location, contraddistinta tuttavia da un alone di storia che non potrà mai essere cancellato dal tempo. Le esigenze di progresso hanno richiesto una scelta drastica, utile perlomeno a mantenere la manifestazione in una delle metropoli più celebri al mondo.

È stato un viaggio lungo, pieno di alti e bassi, ma non potremmo essere più entusiasti della nuova sede” ha dichiarato Mark Shapiro, presidente di IMG (proprietaria del torneo), subito dopo l’approvazione del progetto. “Adoriamo Key Biscayne, abbiamo avuto una permanenza straordinaria nella vecchia sede.

Ha ospitato uno dei maggiori eventi sportivi al mondo. Ma la verità è che era ormai superato.

Eravamo disposti a spendere un sacco di soldi per migliorare il luogo con le strutture adatte a giocatori e pubblico, ma la città non era disposta a venirci incontro.

Abbiamo ricevuto offerte da altre città, sia dagli Stati Uniti che dall’estero, ma amiamo Miami. 

È sempre stata la porta d’accesso dell’America Latina, dando al pubblico un’atmosfera diversa rispetto a qualsiasi altro torneo. Per questa ragione, restare qui era la priorità numero 1”.

“La gente cerca questo tipo di cose e noi abbiamo lo spazio per fare molto – ha ammesso Ross – quando i trasporti e i parcheggi sono più semplici, tutti vincono. 

La maggior parte dei campi verranno allestiti nella zona dei parcheggi dell’Hard Rock Stadium, all’interno del quale verrà predisposto un Centrale temporaneo dotato di una capienza da quasi 14.000 spettatori.

Faremo in modo che questo torneo sembri un paradiso della Florida, un resort a cinque stelle. La cosa importante è che sia rimasto a Miami”.

Soltanto il tempo potrà indicarci se questa decisione sia stata azzeccata oppure no, nella speranza di veder rifiorire un appuntamento eletto per ben sei volte dagli stessi giocatori come torneo dell’anno. L’impressione è che dunque la rivalsa di Miami sia appena all’inizio.


Nessun Commento per “ARRIVA L'UFFICIALITÀ: IL MIAMI OPEN TRASLOCA A PARTIRE DAL 2019”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.