AUSTRALIAN OPEN: FOGNINI SI SCHIANTA SU BERDYCH AGLI OTTAVI

Nulla da fare per l’ultimo esponente azzurro di scena agli Australian Open, troppo solido il gigante ceco vittorioso in tre set
lunedì, 22 Gennaio 2018

Tennis. Esce di scena anche l’ultimo esponente azzurro impegnato agli Australian Open, vale a dire Fabio Fognini, la cui corsa è quindi terminata agli ottavi di finale potendo comunque essere soddisfatto per il tennis espresso durante questa settimana.

Il portacolori ligure si è infatti arreso dinnanzi al gigante ceco Tomas Berdych con il punteggio di 6-1 6-4 6-4 in poco più di due ore di sostanziale assolo da parte dell’attuale numero 20 delle classifiche mondiali.

Davvero troppa la differenza di cilindrata tra i due contendenti, nonostante vada attribuito al taggiasco il merito di aver provato fino alla conclusione a ribaltare i destini dell’incontro. Anche questo può essere interpretato come un segnale di maturità.

La tradizionale conferenza stampa a margine della sfida ha visto un Fognini piuttosto soddisfatto, anche se non manca ovviamente un pochino di rammarico per alcune occasioni non sfruttate che avrebbero potuto invertire l’inerzia complessiva.

“Rimpianti? Sì, ce ne sono. Lui è in fiducia, ma io penso di aver giocato bene. Peccato per quella partenza un po’ cosi, il primo set mi è sfuggito via in un niente e contro un avversario che sul cemento gioca così bene poi diventa ancora più difficile.

Per nel secondo e terzo set quando andavo in lotta tenevo. Il mio errore è stato cedere il turno di battuta non appena lo riagganciavo, avrei dovuto mettergli più pressione.

Invece è sempre stato avanti nel punteggio. Ecco questo è il mio rimpianto. Comunque Berdych nei momenti importanti ha giocato meglio, nulla da dire”.

“Avevo un po’ male alla caviglia ma più all’inizio che alla fine del match. Nulla di preoccupante, ho solo bisogno di qualche giorno di riposo.

Sono due settimane che gioco a ottimo livello e sono un po’ affaticato. E’ uno dei miei obiettivi stagionali entrare nei top 20, ma non mi accontento.

Ora però c’è da pensare alla Coppa Davis con il Giappone della prossima settimana”.

Ai quarti Berdych sfiderà nuovamente Roger Federer, se si considera che i due fuoriclasse si sono già incontrati nelle ultime due edizioni di questo torneo con vittoria dello svizzero in entrambe le circostanze. La forma acquisita da Tomas può tuttavia garantirgli un buon margine di fiducia.

“È difficile da giudicare. Ho vinto in tre set, e questo è un dato di fatto. Ma se giochiamo di nuovo domani, magari è un match totalmente diverso.

Io mi aspettavo una gara differente, più complicata, ed ero pronto a giocarne una di questo tipo.

Avevo una buona strategia di gioco, e sono stato bravo a riuscire a metterla in pratica in tutti e tre i set. Questo secondo me ha fatto la differenza”.

Sul prossimo impegno, il ceco ha così glissato: “Beh, è chiaro che l’ho notato, ma onestamente, se ci fosse una strategia o una chiave per il successo, mi piacerebbe conoscerla.

Io andrò sul campo e cercherò di giocare il mio tennis migliore, credendo di poter vincere. L’ho fatto in passato, anche negli Slam, per cui so come batterlo sui cinque set. Ma ovviamente è un avversario tostissimo”.

Risultati:

[2] R. Federer b. M. Fucsovics 6-4 7-6(3) 6-2
[19] T. Berdych b. [25] F. Fognini 6-1 6-4 6-4

T. Sandgren b. [5] D. Thiem 6-2 4-6 7-6(4) 6-7(7) 6-3
H. Chung b. [14] N. Djokovic 7-6(4) 7-5 7-6(3)


Nessun Commento per “AUSTRALIAN OPEN: FOGNINI SI SCHIANTA SU BERDYCH AGLI OTTAVI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.