ZVEREV RILANCIA: “PONGO L’ASTICELLA SEMPRE MOLTO IN ALTO”

Il campioncino tedesco Alexander Zverev ritiene che ci voglia soltanto un pochino di pazienza per vedere i frutti del duro lavoro
giovedì, 15 Febbraio 2018

Tennis. Alexander Zverev ha sempre confessato di avere un legame particolare con Roger Federer nonostante la loro rivalità, dal momento che la leggenda svizzera ha deciso spesso di mettere la sua esperienza a disposizione del giovane collega tedesco.

“E’ una vostra opinione. Mi ha sempre supportato ed io ho sempre supportato lui. Spero che raggiunga le semifinali“, ha risposto Zverev ai giornalisti che gli chiedevano se fosse preoccupato delle sue possibilità nel torneo, vista la possibile sfida con il numero 2 al mondo sul cemento di Rotterdam.

“Non penso neanche lo immaginasse 12 o 13 mesi fa, quando era decisamente fuori dalla top-10”.

“E’ uno che in campo lavorava sodo, e anche da allenatore lo è. Volevo dare una mano a mio papà: ha viaggiato per conto suo per oltre 40 anni e non è facile continuare a faro quotidianamente”.

“E’ stupendo avere annate del genere così presto di età. Ovviamente avevo un sacco di obiettivi l’anno scorso, ma li ho decisamente superati anche nella mia mente, e questo è molto difficile, perché pongo l’asticella sempre molto in alto. Questo, però, è un anno nuovo, e si inizi da zero”.

La collaborazione con l’ex campione spagnolo Juan Carlos Ferrero ha prodotto esiti altalenanti fino a questo momento, complice anche la scarsa brillantezza dimostrata dal nativo di Amburgo a livello Slam dove non è ancora mai riuscito ad esprimersi ai suoi livelli.

Proprio il coach iberico si è soffermato sulle prospettive del suo assistito, dal quale tutti gli addetti ai lavori si attendono il definitivo salto di qualità durante questa stagione.

“Rafa ha fatto un anno incredibile. Nel tennis di oggi è molto complicato riuscire a tornare numero uno del mondo, ma Rafa lo ha fatto, giocando un tennis di altissimo livello.

Il suo successo è un esempio del fatto che, con il duro lavoro, è possibile raggiungere qualsiasi obiettivo”.

“Sascha ha raggiunto risultati eccellenti nel 2017. Ha scalato velocemente la classifica, arrivando tra i migliori.

Devo ancora lavorare sull’aspetto mentale, ma credo che stia facendo grandi progressi in questi ultimi mesi.

È giovane e dobbiamo lavorare sodo in questo periodo, perché raggiungere la prima posizione mondiale non è per nulla facile, e questo è il suo obiettivo primario”.

“Il tennis femminile ha avuto una grande annata, con molto equilibrio fra tutte le giocatrici.

Se dovessi indicare una grande protagonista sceglierei Garbine Muguruza. Può tornare numero uno del mondo, ma per riuscirci ha bisogno di lavorare duramente.

Ha già dimostrato di poter battere le migliori giocatrici del circuito, compresa Serena Williams”.


Nessun Commento per “ZVEREV RILANCIA: "PONGO L'ASTICELLA SEMPRE MOLTO IN ALTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.