FED CUP: GENOVA OSPITA LA SFIDA PLAYOFF TRA ITALIA E BELGIO

Sarà ancora il capoluogo ligure ad ospitare la nazionale azzurra. Stavolta tocca infatti alle donne scendere in campo per il playoff di Fed Cup
lunedì, 16 Aprile 2018

Tennis. Nel weekend del 21-22 si disputerà sulla terra battuta di Genova la sfida playoff tra Italia e Belgio, in cui le azzurre di Tathiana Garbin proveranno a staccare il pass per il World Group dell’edizione 2019 della Fed Cup.

“Spesso capita che una tennista che gioca bene in una settimana e vince in quel torneo, la settimana dopo magari esce subito perché c’è tanta concorrenza. Vincere consecutivamente è qualcosa di estremamente complicato al giorno d’oggi.

Direi proprio che tra le prime cinquanta giocatrici al mondo potrebbe succedere davvero qualsiasi cosa”.

“Certamente riuscire a trionfare in uno slam è qualcosa di straordinario e che dà un grandissimo impulso alla carriera di una giocatrice.

Devo dire che vincere solo uno slam e nient’alto sarebbe comunque una cosa molto positiva, ma non posso negare che anche gli altri tornei abbiano la loro grande importanza all’interno della Wta”.

“Il tennis è uno sport che ha grandissima visibilità ed è anche estremamente femminile come sport. Non c’è alcun dubbio che se sei una tennista che vince e sei anche carina alla lunga ti considerino anche una sex symbol”.

“Sinceramente con il mio particolare fisico e con il mio stile di gioco non so se reggerei ancora a quell’età. Però magari anche Serena Williams e Roger Federer dicevano lo stesso, prima.

 Se non dovessi rimanere nel mondo del tennis mi piacerebbe tentare altre strade. Che ne so, magari anche quella della moda. Al momento comunque sono concentrata sul tennis”.

“C’è stato un cambiamento molto importante perché la differenza tra le tenniste top è poca. Chi gioca bene una settimana vince e poi quella seguente cala un po’ di livello e vince un altro.

È molto complicato vincere molti tornei in modo consecutivo. Sharapova per esempio sta facendo fatica a raggiungere le fasi finali dopo essere stata ferma per tanto tempo, perché il resto delle giocatrici sono migliorate. Direi che tra le prime 50 può verificarsi qualsiasi risultato”.

“Di Nadal amo il suo spirito combattivo e la sua grande forza di volontà. Spesso soffro molto durante le sue partite, ma è un modello da ammirare in tutto il mondo”. 

“Quando le si presenta un’opportunità, quasi sempre la ottiene. È una giocatrice decisiva nei momenti importanti e per questo ha raggiunto già tanti risultati. Sono sicuro che conquisterà tanto altro”.

“Non c’è nulla di cui aver paura, e nulla da nascondere. Voglio avere gli obiettivi più difficili perché mi sento come se fossi stata lì e questo mi aiuta e credo di poter essere di nuovo lì”.


Nessun Commento per “FED CUP: GENOVA OSPITA LA SFIDA PLAYOFF TRA ITALIA E BELGIO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.