WTA BIRMINGHAM: RYBARIKOVA RIFILA UNA LEZIONE A STRYCOVA

La slovacca torna in finale nel WTA di Birmingham a quasi dieci anni di distanza dal titolo conquistato nell’edizione 2009

Tennis. L’ex campionessa del WTA di Birmingham, vittoriosa nel 2009 sui prati del Nature Valley Classic, torna in finale a quasi dieci anni di distanza coronando una settimana ai limiti della perfezione e alla quale cercherà domani di aggiungere la ciliegina sulla torta.

La veterana slovacca ha infatti regolato oggi la ceca Barobra Strycova grazie al punteggio conclusivo di 7-6(1) 6-4 in un’ora e quarantanove minuti, raggiungendo così la sua prima finale su erba della stagione dopo essere stata in svantaggio in entrambi i set.

“Sapevo che sarebbe stata una partita difficile, perchè lei è una giocatrice ostica e ha un talento incredibile”, ha dichiarato Rybarikova sul terreno di gioco nell’immediato post-match. “Forse partiva addirittura favorita perchè mi ha battuto prima, e penso che sia stata una bella partita e ci siamo divertite in campo”.

La giocatrice slovacca è stata capace di rimontare da 3-5 nella frazione inaugurale, strappando il servizio alla rivale nel momento in cui serviva per il parziale e dominando poi il tiebreak complice anche il contraccolpo psicologico accusato dall’avversaria.

Anche nella seconda frazione la numero 19 del mondo ha dovuto recuperare un break di vantaggio, il che accresce ulteriormente i rimpianti di una Strycova incapace di mettere in campo la giusta dose di cinismo.

L’ex semifinalista di Wimbledon ha ottenuto così la sua seconda vittoria in carriera ai danni di Strycova, ma la prima a livello WTA, dal momento che la precedente affermazione risaliva al circuito ITF nel 2007.

Impietose le statistiche al termine del match: Rybarikova chiude la pratica forte di 24 vincenti a fronte di 22 errori gratuiti, mentre Strycova non va oltre un bilancio di 30 non forzati compensati da soli 18 winners.


Nessun Commento per “WTA BIRMINGHAM: RYBARIKOVA RIFILA UNA LEZIONE A STRYCOVA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.